Seguici su

Cerca nel sito

La Fns Cisl Lazio denuncia il sovraffollamento del Carcere Nc

Il Sindacato: "La situazione è destinata a peggiorare vista l'imminente apertura di una sezione per l'accertamento psichiatrico"

Più informazioni su

Il Faro on line – La Fns Cisl Lazio denuncia la difficile situazione dei detenuti del Carcere Nc di Civitavecchia, dovuta all’evidente sovraffollamento dell’istituto, attualmente infatti, vi sono 453 detenuti, rispetto ad una capienza massima di 321.
“Si tratta di un dato soggetto ad aggravarsi, considerata la prossima  apertura in questo Istituto di una Sezione per l’accertamento delle infermità psichiche delle detenute. Da quanto è dato sapere saranno  previste dalle 6 alle 4 unità,  sottoposte a tali accertamenti  che  necessitano di  più intensi interventi, sia di tipo sanitario che di vigilanza. Tutto ciò nonostante la grave carenza di Personale,  soprattutto quello femminile, che in base alla pianta organica sancita dal Decreto del 27 giugno 2014, dovrebbe essere di 29 unità, ruolo agenti/assistenti, ma che allo stato attuale risultano essere, invece solo 17 unità , che coprono il servizio”.

Per cui è forte la preoccupazione espressa dal sindacato, che ha chiesto agli Uffici del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria (DAP), un congruo aumento di Personale femminile della Polizia Penitenziaria, e allo stesso tempo garanzie alla Direzione di Civitavecchia e del Provveditorato del Lazio affinché vi sia  un numero adeguato di operatori sanitari per  tali detenute sottoposte ad osservazione psichiatrica. 

“L’Amministrazione Penitenziaria non pensi di gestire con superficialità una questione così complessa – conclude il comunicato – perché la Fns Cisl non resterà ferma, segnalando i rischi alle Istituzioni competenti ed informando anche l’Opinione Pubblica di quanto accade”.

Più informazioni su