Seguici su

Cerca nel sito

Pit di Ladispoli, il Pd risponde al sindaco Pascucci

Pd: "Pascucci chieda in Consiglio Comunale di approvare una mozione che impegni il Comune di Cerveteri a difendere il Pit di Ladispoli"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il Sindaco di Cerveteri si lancia di nuovo in un attacco, confuso oltre che inutile, contro il Pd. Questa volta se la prende con l’iniziativa congiunta dei circoli di Cerveteri e Ladispoli a difesa del Posto di primo intervento di Ladispoli. Si sarebbe offeso per l’accusa di non aver mosso un dito su questo tema, mentre a suo dire si è sempre speso molto”. “Per dimostrarlo ci racconta di aver organizzato una bella riunione per difendere l’Aurelia Hospital! Si esatto, l’Aurelia Hospital, che poco c’entra con il Pit di Ladispoli” – afferma in un comunicato il Pd locale.

“Ci dispiace per il Sindaco di Cerveteri – continua il comunicato – ma il Pd ha a cuore questa battaglia e soprattutto non racconta nessun falsità. Tutt’altro, nel comunicato diffuso qualche giorno fa sono state elencate cose vere e fatti ben circostanziati: 1) è vero che Paliotta ha fatto un comunicato ufficiale e una dichiarazione stampa in cui chiedeva di salvare il Pit di Ladispoli; 2) è vero anche che Pascucci invece non ha mosso un dito, ossia non ha fatto nessuna dichiarazione ufficiale, nessun comunicato stampa, nessuna presa di posizione pubblica; 3) è vero infine che, ad oggi, le rassicurazioni della Direzione dell’Asl RmF sul mantenimento del Pit di Ladispoli sono ancora solo verbali e, quindi, per ora, delle promesse a cui si dovrà dare seguito”.

“Dobbiamo sottolineare, purtroppo – prosegue il Pd – che i documenti ufficiali, almeno finché non verranno modificati, parlano chiaro, dicono che l’attuale struttura del Pit andrà incontro a diversi cambiamenti che determineranno la sua trasformazione in Casa della Salute e all’interno della nuova struttura, il punto di primo intervento sarà solo un modulo aggiuntivo ed eventuale. Vogliamo ricordare, a questo punto anche a Pascucci che parla di Aurelia Hospital, che è fondamentale preservare il Pit di Ladispoli, in quanto struttura in grado di affrontare e stabilizzare situazioni di urgenza ed emergenza, anche dove è a rischio la vita, legate a traumi, ferite, ischemie, infarti, crisi allergiche, patologie addominali e così via”.

“La Casa della Salute, invece, si occuperebbe solo di patologie croniche come il diabete, malattie oncologiche, cardiovascolari o respiratorie. Una bella differenza quindi. Pertanto, di fronte a documenti ufficiali che decretano la trasformazione del Pit in Casa della Salute, chi ha a cuore il proprio territorio si allarma, si attiva e unisce le forze per scongiurare questo pericolo, questo hanno fatto il Pd di Cerveteri ed il Pd di Ladispoli e questo continueranno a fare. Altri, invece, ne approfittano per fare bassa propaganda politica, dimostrando, peraltro, di non conoscere la problematica”.

“In ogni caso, approfittiamo di questa occasione per sfidare il sindaco Pascucci, una volta concluse le riunioni per l’Aurelia Hospital, a prendere un impegno preciso, porti la vicenda in Consiglio comunale e chieda alla sua Maggioranza di approvare una mozione che impegni il Comune di Cerveteri a difendere il Pit di Ladispoli, affinché sia tutelato nella sua autonomia e potenziato nelle sue funzioni. Si impegni a sostenere questa battaglia del Pd. Insomma, faccia qualcosa di concreto, perché delle chiacchiere siamo tutti davvero stufi”.

Articolo del 30-03-2015
Sanità: Soluzioni per il posto di primo intervento

Articolo del 28-03-2015
Piano Strategico, il Pd chiede alla Regione un emendamento che preservi il Pit

Più informazioni su