Seguici su

Cerca nel sito

Aipd Roma presente al Romics con i fumetti degli ‘chef stellati’

Presidente Celani (Aipd): "Per informare sulla sindrome di down"

Più informazioni su

Il Faro on line – Quest’anno l’Aipd (Associazione Italiana Persone Down) di Roma, l’11 e 12 aprile sarà al padiglione nr 5 di Romics, per informare sulla sindrome di Down e partecipare alle tante attività previste dalla manifestazione. “Tra le numerose iniziative significativa per la nostra associazione – che informa in una nota – è la partecipazione di Casa Arcobaleno (progetto di avviamento alla residenzialità per persone con sindrome di Down) al laboratorio/workshop organizzato in collaborazione con l’Okiagari Koboshi project pour Fukushima, nel quale i ragazzi potranno decorare le bamboline Okiagari koboshi ed essere partecipi di questo importante progetto di solidarietà”.
 
“L’Okiagari Koboshi project pour Fukushim – proseguela nota dell’associazione Aipd – nasce per volontà dello stilista Takada Kenzo che, a sostegno delle popolazioni di Fukushima, duramente colpite dal disastro dell’11 marzo 2011, ha scelto come simbolo del progetto, proprio l’okiagari  koboshi, piccolo monaco sempre in piedi, un antico giocattolo della regione di Fukushima che, anche se perde l’equilibrio, ritorna sempre in piedi: è con questa metafora che la gente di Tohoku, colpita dal tremendo sisma del 2011, descrive il proprio spirito di perseveranza.

“La presenza di Aipd Roma a Romics è per noi un’occasione importante – afferma il presidente Giampaolo Celani – per dare informazioni e far conoscere le attività educative, i servizi e i progetti dell’associazione volti all’integrazione delle persone con sindrome di Down. È la prima volta, ci auguriamo di conoscere nuovi amici. In questo contesto magico e surreale ci sarà anche il nostro calendario 2015, Le Buone Cose, all’interno del quale chef stellati (Campoli, Lamantia, Vissani, Boca, Luotto, Pascucci) diventano fumetti”. 

Più informazioni su