Seguici su

Cerca nel sito

Playoff, è la Lube l’avversaria della Top Volley

L’ultima giornata della SuperLega UnipolSai ha stilato la classifica della stagione e disegnato la griglia per lo scudetto

Più informazioni su

Il Faro on line – L’ultima giornata della SuperLega UnipolSai ha stilato la classifica della stagione regolare 2014-15 e disegnato la griglia dei playoff scudetto. Nei quarti di finale la Top Volley Latina affronterà i campioni d’Italia uscenti della Lube. La prima gara si giocherà a Civitanova Marche domenica alle 17:15 in diretta su RaiSport2. Le altre gare sono Trento-Molfetta, Perugia-Verona e Modena-Ravenna. Mentre la gara di ritorno è prevista al PalaBianchini domenica 19 aprile alle 19. 

“Probabilmente sarà il quarto più spettacolare, noi dovremmo mettere in campo gli attributi per cercare di rendere la vita difficile alla Lube – dichiara Gianrio Falivene -. So che abbiamo questa potenzialità e dobbiamo cercare di esprimerla al massimo livello. Confido anche nel calore di un PalaBianchini pieno per l’occasione. Ci fa piacere che alcuni nostri atleti sono tra le prime posizioni nelle classifiche di rendimento, questo dimostra che abbiamo costruito una squadra di qualità”. 

 “Sapevamo che poteva essere Treia la nostra avversaria – afferma Gianlorenzo Blengini -. Sarà un match duro perché loro hanno giocatori di qualità e possono mettere in campo molte alternative di sestetto titolare. È un’cognita per noi che dobbiamo preparare la partita e lavorare sulle diverse opzioni possibili”. Van de Voorde vince la classifica dei Muriè andata in archivio la stagione regolare della SuperLega UnipolSai.

Gli atleti della Top Volley Latina si portano a casa un primo e due secondi posti nella classifica dei fondamentali. Simon Van de Voorde con 87 punti (0.91) vince la classifica dei muri, stabilendo il nuovo record per un atleta del Latina che lo deteneva Andrija Geric che nella stagione 2002-03 mise a segno 69 muri (0.64); ha preceduto Marko Podrascanin (0.86, Treia) 71 e Simone Anzani (0.80, Verona) a 70. Aleksandar Anatasijevic (Perugia) ha vinto la classifica del maggior marcatore del campionato, con 516 punti (5.61 a set), secondo posto per Sasha Starovic 465 (4.79), terzo per Stefano Giannotti (Padova) con 381 (4.33), quarto Tine Urnaut con 368 (3.91). Matja Gasparini (Verona) vince la gara degli ace con 43 che precede un terzetto composto da Tine Urnaut, Matey Kaziyski e Alen Sket a 38, decima posizione Todor Skrimov con 29, 15ma Sasha Starovic con 25.Nelle statistiche di squadra Latina chiude al nono posto in attacco con il 46.3% di palle positive, prima Modena con 52.7%, seguita da Trento 51.7 e Macerata 51.5%.
Chiude al quarto posto la classifica dei muri con 227 punti (2.34 a set), prima è Macerata 277 (3.11) seguita da Trento 253 (2.98) e Verona 243 (2.34). Quarta anche nel numero degli ace con 134 (1.38 a set), prima Modena 151 (1,82), seguita da Verona 146 (1.66) e Trento 135 (1.59). Latina è la squadra che ha concesso meno agli avversari regalando solo 4.65 palloni a set, seguita da Trento 4.86 e Monza 5.36.

Più informazioni su