Seguici su

Cerca nel sito

Psi: “Il consultorio familiare,  una promessa ancora non mantenuta”

La consigliera Capraro (Psi): "Il sindaco spieghi i motivi dei rtardi. Una lentezza che mette a rischio la salute delle donne"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Sono passati già due mesi dal primo presidio organizzato dalle donne di Ardea davanti alla nuova struttura che avrebbe dovuto ospitare il polo sanitario in via dei Tassi, ma, ad oggi, lo stabile, sempre più abbandonato e in un evidente stato di degrado, non è ancora operativo – si legge in una nota della consigliera Psi, Cristina Capraro –
Ci hanno riempito di chiacchiere, hanno parlato di apertura imminente, ma a tre anni dall’inaugurazione dell’allora sindaco Eufemi il comune è ancora sprovvisto di qualsivoglia presidio socio-sanitario che possa costituire un punto di riferimento per i nostri cittadini”.
“Ancora una volta – prosegue la consigliera Capraro – di fronte alla lentezza della macchina amministrativa e ai comunicati spot del sindaco, sono le donne di Ardea ad organizzarsi e a far sentire la loro voce”.

“La struttura di via dei Tassi – informa la consigliera Capraro – dovrà ospitare l’unico consultorio della città, e di certo, dopo tanti anni di lotte e le tante promesse, incontri e scontri con questa Amministrazione, non rinunceranno a far valere il proprio diritto alla salute. Visto che il sindaco nelle tre precedenti occasioni ha pensato bene di disertare, giovedì pomeriggio, 9 aprile, i cittadini di Ardea, su iniziativa delle donne, si riuniranno sotto la sede del Comune, in via Garibaldi, alle 15,30 – conclude la consigliera Capraro – per ottenere chiarezza e delucidazioni in merito all’annosa questione del consultorio, una battaglia sociale e culturale che coinvolge l’intera cittadinanza. Sindaco, credo sia opportuno che si faccia vedere e che dia spiegazioni …altrimenti ci arrabbiamo”.

Più informazioni su