Seguici su

Cerca nel sito

Aggressione al Sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci

Tanti i rischi per gli Amministratori. Dopo il sindaco di Ladispoli Paliotta, il sindaco di Tolfa Landi, un’altra aggressione ad un Sindaco del territorio

Più informazioni su

Il Faro on line – L’episodio è accaduto questa mattina al Comune dove era in corso una riunione con gli operatori balneari. Il Sindaco è stato trasportato al Pit di Ladispoli per essere curato. Dell’episodio sarebbero gia’ state contattate le forze dell’ordine per sporgere denuncia. Secondo le prime informazioni uno degli addetti balneari di Cerveteri durante la riunione ha aggredito Pascucci. Sembra che in sala giunta era in corso un incontro sul tema Ostilia, convocato dopo la sentenza attesa da anni. Risulterebbe dalla denuncia sporta da Pascucci che R.L. durante l’incontro che stava svolgendosi tranquillamente ha iniziato ad aggredire verbalmente il Sindaco che aveva minacciato di sciogliere la riunione se non fosse stato ristabilito un clima sereno. Ma così non è stato e mentre il Sindaco lasciava la sala R.L. gli è corso incontro assalendolo. Mentre tutti cercavano di dividerlo alla fine ha sferrato un pugno. 

Il presidente di Federbalneari Litorale Nord, Marco Maurelli: “Esprimo la massima solidarietà all’amico e sindaco, Alessio Pascucci per quanto accaduto alla sua persona. Condanno fermanente qualsiasi forma di violenza che non è certamente utile alla soluzione di problematiche complesse come quella dei balneari di Campo di Mare. Sono anche vicino ai balneari che intendano condividere con ragionevolezza le scelte da attuare a difesa della categoria e spero che isolino e condannino gli episodi di violenza”.

Il sindaco di Ladispoli Paliotta: “A nome mio personale e dell’Amministrazione comunale esprimo la solidarietà al sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci. Quanto è accaduto questa mattina è la conferma delle difficoltà e, purtroppo, anche dei rischi in cui gli amministratori possono incorrere quotidianamente nello svolgere il loro operato”.

CdLT CGIL Civitavecchia, Roma Nord, Viterbo, Cesare Caiazza: “Esprimo solidarietà nei confronti del Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, vittima di una pesante aggressione fisica. E’ il terzo Sindaco, dopo quelli di Ladispoli e Tolfa, a distanza di poco tempo, ad essere oggetto di atti violenti ed intollerabili.I Sindaci, rappresentanti di istituzioni di maggiore prossimità nei confronti dei bisogni e delle esigenze dei cittadini, in questa stagione di crisi e grande difficoltà economica e sociale, rischiano di essere bersaglio quotidiano di attacchi ed azioni spesso frutto di disperazione e di gravi disagi.
Come Cgil  rinnoviamo la volontà, espressa insieme a Cisl e Uil, di definire con tutte le amministrazioni comunali del territorio corrette pratiche di concertazione e negoziazione sociale, finalizzate ad affrontare insieme i tanti e gravi problemi che segnano questa difficilissima fase.Esprimo sconcerto, nell’osservare le grandi difficoltà che i Sindaci quotidianamente devono affrontare, di fronte alle dichiarazioni del Presidente del Consiglio che bolla come stravaganti le sacrosante e leggittime proteste dell’Anci nei confronti degli ulteriori e pesanti tagli alle Autonomie Locali contenuti nella bozza di Def sulla quale sta lavorando il Governo.
Dichiarazioni che danno il segno della distanza tra “potere politico centrale nazionale” e territori dove si vive drammaticamente una situazione ormai giunta al limite della sopportabilità sociale”.

M5S Cerveteri: “L’aggressione subìta stamani dal sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ci spinge ad un’amara riflessione. Come gruppo Cerveteri 5 Stelle esprimiamo aperta condanna per qualsiasi atto di violenza che non risolve certo questioni politiche conflittuali legate ad interessi ed esigenze dei cittadini condivisibili. Diremmo che questi atti aggravano i rapporti tra Comune e alcuni cittadini. Non vorremmo che a rimetterci siano proprio loro e.. tra i due litiganti il terzo (Ostilia) gode. Auspichiamo che ci sia una maggiore collaborazione e dialogo tra le parti”.

Cerveteri Pd: “Abbiamo appena appreso che, nel corso di una riunione con operatori commerciali, il Sindaco Alessio Pascucci è stato fisicamente aggredito da uno dei presenti. Non sappiamo come sia maturata tale situazione, ma è assolutamente inaccettabile che un amministratore venga aggredito mentre esercita le sue funzioni e non può esservi alcuna giustificazione per atti di questo genere. Va al Sindaco tutta la nostra solidarietà e gli auguriamo di ristabilirsi immediatamente”. 

Zonetti Pd: “Esprimo, a nome del Pd di Ladispoli e mio personale piena solidarietà al Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci per l’aggressione fisica subita questa mattina nel pieno dello svolgimento delle sue funzioni. Purtroppo episodi del genere si stanno ripetendo sul nostro territorio e questo è intollerabile perché mai il dissenso e la polemica politica devono sfociare nella violenza!”

Travaglia Pd: “Per prima cosa solidarietà al Sindaco, anche se c’è chi sarà contento io non riesco a gioire di un atto del genere che fa emergere la difficoltà di gestire una comunità come la nostra e questo si vede sia per chi governa che per altri soggetti. Ormai siamo tutti contro tutti, non si riesce serenamente a prendere nessuna posizione senza aspettarsi la reazione anche violenta di settori. A volte come nel mio caso si mette in piedi il metodo Boffo in altri casi si danneggiano automobili e nei casi più estremi c’è anche la violenza personale… direi che stiamo alla frutta”

Giuseppe Onorato (Forza Nuova)
: “Chi semina vento, raccoglie tempesta!!! Solidarietà all’aggressore!”

Più informazioni su