Seguici su

Cerca nel sito

Bilancio municipale, in arrivo nuovi fondi dal Comune di Roma

L'ex assessore Storri: "Finalmente si può programmare e non andare più avanti per dodicesimi di bilancio"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ci sono risorse certe per il Municipio per i prossimi 3 anni. Adesso si può fare programmazione”. È con queste parole che Andrea Storri, ormai ex assessore al personale del X Municipio, commenta il bilancio municipale per il triennio 2015-2017. “Il lavoro svolto insieme agli altri  assessori dei municipi competenti in materia e alla responsabile per il bilancio Scozzese è stato intenso per la difficoltà di chiudere in equilibrio i conti del Comune di Roma – prosegue l’assessore Storri – Già nel 2013, dopo l’approvazione del bilancio c’è stata una gestione straordinaria di conti ordinari. Nel 2014 invece, nonostante l’approvazione sia avvenuta ad agosto, a causa del patto di stabilità le risorse per la spesa sociale sono state bloccate fino a dicembre. E anche in altre voci di bilancio, come ad esempio quella relativa alla manutenzione del verde ci sono risorse inutilizzate”.

Storri non nasconde la propria soddisfazione per l’arrivo delle risorse economiche richieste, nonostante l’instabilità politica che si è creata nell’ultimo mese a causa delle dimissioni di Tassone: “Temevo che Roma Capitale non confermasse i fondi assegnati al X Municipio per la mancanza di una classe politica nel municipio. Invece il comune ha recepito le indicazioni date dall’amministrazione del litorale romano. Adesso – informa Storri –  finalmente si può programmare e non andare più avanti per dodicesimi di bilancio. Le procedure per le gare possono finalmente avvenire nei tempi e nei modi previsti”.  

Nel dettaglio tra le diverse voci presenti nel documento finanziario spicca lo stanziamento di 216.000 euro per la demolizione dei manufatti abusivi a Castelporziano e i fondi per la manutenzione  del canale dei Pescatori fino al 2017. Previste risorse anche per la segnaletica stradale, e a partire dal prossimo anno fondi per la manutenzione degli edifici scolastici. Nessuna risorsa in più invece per l’assistenza alloggiativa, nonostante l’emergenza abitativa e il notevole numero degli sfratti registrato negli ultimi mesi. Segno di un’amministrazione ancora incapace di fronteggiare adeguatamente questo tema.

Marco Orlando

Più informazioni su