Seguici su

Cerca nel sito

Incontro pubblico dei movimenti che sostengono Salvini. Elezioni subito

Marsella (Sovranità): "Sabato e domenica gazebo ad Ostia e ad Acilia. Noi ci saremo"

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è svolto ieri pomeriggio l’incontro pubblico organizzato da “Noi con Salvini” e “Sovranita’”, i movimenti che appoggiano Matteo Salvini anche nel centro e nel sud Italia. All’incontro, molto partecipato, sono intervenuti il senatore Raffaele Volpi, vicepresidente di Noi con Salvini, Simone Di Stefano, coordinatore di Sovranita’ e Luca Marsella, responsabile di Sovranita’ sul litorale romano. Il tour di Volpi e Di Stefano ha poi proseguito a Pomezia e Nettuno con due presentazioni in sale molto affollate.
“Non ci aspettavamo così tante adesioni – ha spiegato Luca Marsella – e l’incontro è stato un successo oltre le aspettative che indica che su questo territorio c’è voglia di un cambiamento vero che noi vogliamo rappresentare. Abbiamo ribadito che vogliamo che si torni subito al voto dopo le dimissioni dell’ex presidente Tassone”, ha continuato il responsabile locale di Sovranità. 

“Si pensa a maggio o ad ottobre, perché Ostia deve subito uscire dall’esperienza fallimentare della gestione del Pd ed ai cittadini deve essere data la possibilità di andare alle urne e mandare a casa il malaffare – dichiara Marsella – Noi ci saremo e vogliamo rappresentare quel cambiamento radicale, che vada oltre la protesta e che trovi il coraggio di chiudere le porte agli affari venuti a galla con gli scandali di Mafia Capitale e non solo. Sabato e domenica saremo in piazza Anco Marzio ad Ostia ed in piazza San Leonardo ad Acilia con due gazebo per raccogliere le firme in sostegno dell’iniziativa provocatoria portata avanti da Matteo Salvini in tutta Italia chiedo asilo, che invita gli italiani a chiedere lo status di rifugiati politici, per avere gli stessi benefici degli immigrati. Vogliamo rimettere al centro gli italiani e l’idea di Salvini ha un significato particolarmente importante in questo municipio dove politiche a vantaggio dei centri di accoglienza e dei rom – ha concluso Marsella – hanno sempre messo in secondo piano i residenti”. 

Più informazioni su