Seguici su

Cerca nel sito

23° anniversario del Comune di Fiumicino

Il sindaco Montino: "Un Comune giovane, ricco di energia, che deve continuare a crescere"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il 23° anniversario della costituzione del Comune di Fiumicino, avvenuta nel 1992 a seguito di un referendum, è stato celebrato presso la sala consiliare, alla presenza del sindaco Esterino Montino e del Presidente del Consiglio Comunale, Michela Califano.

Un cenno storico. Fiumicino sorge nel sito dell’insediamento di Portus Romae, sorto nella prima meta’ del I secolo d.C. intorno al porto voluto dall’imperatore Claudio per sostituire quello più antico di Ostia, reso inagibile da un progressivo insabbiamento dei fondali. Gradualmente abbandonata all’epoca delle invasioni barbariche e delle incursioni saracene (V-IX secolo), appare menzionata intorno all’anno mille tra i possedimenti ecclesiastici col nome di Flumen Micinum.  Ripopolata da pescatori, che si insediarono in povere capanne, fu progettata come centro urbano dal Valadier e realizzata intorno al 1840. Quasi quarant’anni dopo, in seguito all’inaugurazione della ferrovia, conobbe un notevole sviluppo economico. Gravemente danneggiata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, ha ottenuto l’autonomia amministrativa nel 1992, distaccandosi dal comune di Roma.

“Oggi è un Comune giovane di 23 anni pieno di energia – afferma nel suo intervento nella seduta celebrativa, il sindaco Esterino Montino –  il cui processo di costruzione deve continuare, non solo dal punto di vista urbanistico ma, soprattutto in ambito sociale”.

“Dal 1975 è iniziato il percorso che ci ha portato oggi a poter dire ‘Citta’ di Fiumicino’ – esordisce Michela Califano, all’apertura dei lavori -. Apparteniamo a un Comune che è oggi, uno dei più importanti d’Italia: questo senso di appartenenza dobbiamo trasferirlo alle nuove generazioni”.

“Un Comune – ha tenuto a sottolineare il sindaco – che ha dei siti archeologici di valore mondiale, ricco di valenze naturalistiche e culturali, che vanno valorizzati creando servizi e spazi pubblici idonei”.

Nel corso della celebrazione sono state consegnate borse di studio ai ragazzi che si sono distinti per meriti durante il 2014. Un libro e un bouquet di fiori a Manuela D’Ippoliti, nata il 4 aprile del 1992, e una targa ad Angelo Bellotto, che ha gratuitamente restaurato la Fontana delle 5 Lune e quella Reggiani in via del Serbatoio.

La cerimonia è stata allietata da intermezzi musicali del M° Attilio Berni e dai musicisti del Centro Studi Musicali Torrimpietra.

V.T.

Più informazioni su