Seguici su

Cerca nel sito

Week end azzurro, insieme alle Farfalle della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica

A Pesaro, le azzurre scenderanno in pedana per difendere il titolo di Lisbona. Anche, in vista della qualificazione olimpica

Più informazioni su

Il Faro on line – C’è una squadra di Farfalle nello sport italiano. Campionesse magnifiche, che sono salite sul podio olimpico, sia ad Atene 2004, che a Londra 2012. Nella prima occasione, al debutto della conquista di una medaglia ai Giochi, il team azzurro vinse la medaglia d’argento, nella seconda invece, quella di bronzo. I titoli successivi conquistati, aggiunti ai già tantissimi ottenuti, furono sempre di grande prestigio, a livello mondiale. Infatti, sia nel 2013 che nel 2014, quelli raggiunti ai Mondiali, furono ben 3, per ciascuna delle stagioni indicate.

In questi giorni, da venerdì 10 a domenica 12 aprile, a Pesaro, quella squadra leggendaria, di cui solo Marta Pagnini e Andreea Stefanescu, sono le uniche partecipanti e veterane, dopo la storica, per loro, conquista a Londra, tornerà ad incantare il palcoscenico internazionale.
In occasione della Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica, in svolgimento all’Adriatic Arena, nella cittadina marchigiana, le Farfalle azzurre proveranno ad ottenere anche questo primo gradino del podio, che riguarda la tappa italiana del circuito Fig. Sulla pedana internazionale, anche nei nuovi concorsi in programma, sia quello dei 5 nastri, che al combinato con le 6 clavette e i 2 cerchi, saranno 40 le nazioni che si daranno battaglia.

Vinceranno sicuramente le migliori coreografie e la squadra italiana, formata, non solo dalla Pagnini e dalla Stefanescu, ma anche da Camilla Patriarca, Sofia Lodi, Alessia Maurelli e ad il nuovo innesto, Martina Centofanti, cercherà di dimostrare di essere ancora tra le migliori al mondo, anche in seguito, alla conquista dei due bellissimi ori ottenuti a Lisbona, in apertura di stagione in Coppa del Mondo, dello scorso mese di marzo. 
Sarà un lungo cammino, quello che le campionesse mondiali tricolori avranno da percorrere. Infatti, le tappe del circuito, della Coppa del Mondo di Ginnastica Ritmica, avranno come loro culmine il Mondiale di settembre, dove tenteranno di staccare il pass per le Olimpiadi di Rio 2016. 

Intanto a Pesaro, guidate da Emanuela Maccaroni, le vice campionesse d’Europa e del Mondo incontreranno le più forti squadre dell’est Europa, che da tradizione sempre, hanno accompagnato il loro cammino agonistico. Russia, Ucraina, Bielorussia e Bulgaria. Queste saranno le compagini che sfideranno le azzurre. 
Tuttavia, in scena sulla pedana, non andranno solamente le sfide a squadre, ma anche quelle individuali. In questo caso, le partecipanti italiane saranno la campionessa assoluta, Veronica Bertolini e Alessia Russo. Le convocate fuori gara, saranno Giulia Di Luca, Greta Merlo, Letizia Cicconcelli e Carmen Crescenzi. 

All’interno di questa tappa italiana del circuito mondiale, avrà luogo anche la competizione che riguarda il Trofeo Internazionale “Città di Pesaro”. Giunta alla sua settima edizione, vedrà sfidarsi contro le altre campionesse mondiali, sia Arianna Malavasi, Maria Vilucchi e Martina Santandrea, per la categoria senior, che Antonietta Bajraktari, Milena Baldassari, Agnese Duranti, Daniela Mogurean, Lavinia Muccini ed Anna Basta, per quella delle juniores, nella specialità a squadre. 

Le gare potranno essere seguite in diretta su Raisport, sia nella giornata di sabato che in quella di domenica, giorno delle finali.

Alessandra Giorgi

Più informazioni su