Seguici su

Cerca nel sito

Tributi, Grasso: “L’Anci non può proporre sull’imposta di sbarco dei passeggeri” 

Il capogruppo Grasso (La Svolta): "Prima di tutto si sciolga il nodo politico del Pd"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Sull’imposta di sbarco dei passeggeri nei porti è assurda l’impostazione della proposta dell’Anci, che pare essere diventata l’associazione delle Città Metropolitane, dimenticando il suo ruolo ed il suo nome di associazione dei comuni – dichiara Massimiliano Grasso, capogruppo La Svolta – Se il testo dell’Anci venisse accolto dal Governo, Civitavecchia avrebbe due danni da questa manovra: il Comune non incasserebbe un centesimo e il porto sarebbe danneggiato nella concorrenza con gli altri scali non ricadenti nelle città metropolitane. Inoltre, l’imposta riguarda solo le autostrade del mare, già in sofferenza, e non tocca i crocieristi, su cui si è fatto un gran parlare in campagna elettorale e per i quali, infatti, l’onorevole Marietta Tidei ha presentato una proposta di legge mirata”.

“Bisogna sottolineare con forza come il senso della proposta Tidei viaggi in direzione opposta rispetto alla formulazione dell’Anci, presentata dal presidente dell’associazione Fassino, sindaco di Torino (Pd) e condivisa da Marino, sindaco di Roma Capitale (Pd) – prosegue il capogruppo Grasso – È evidente che si tratta di un nodo politico tutto da sciogliere all’interno del Partito Democratico, che a Civitavecchia ha preso posizione a favore della permanenza della nostra città nell’area metropolitana, quando La Svolta fin dall’inizio aveva evidenziato i pro, ma soprattutto i contro, dell’essere attratti definitivamente nell’orbita di Roma Capitale, che fagocita risorse, anziché ridistribuirle sul territorio”.

Più informazioni su