Seguici su

Cerca nel sito

CdA consorzio Axa, nominato a nuovo consigliere, l’architetto Domizi

CdA Cafaggi: "I rifiuti con la raccolta porta a porta sono in cima alla lista dei problemi da risolvere"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Axa ha dato il benvenuto al nuovo consigliere, l’Arch. Marco Domizi, da poco nominato Primo Dirigente dell’Uot (Unità Organizzativa Tecnica) del X Municipio al posto dell’Ing. Paolo Cafaggi, trasferito al V Municipio – esprime in una nota il CdA consigliere Maurizio Giandinoto, delegato alla comunicazione – Il Presidente, Donato Castellucci, ha elencato al neo dirigente e neo consigliere tutte le attività del consorzio, come i tanti lavori stradali che hanno ricevuto il via libera e proprio in questi giorni stanno partendo. Ma anche gli annosi problemi, come il mancato pagamento – ormai quinquennale – degli oneri obbligatori che il Comune di Roma deve al Consorzio Axa”.

“Con l’occasione, il Presidente Castellucci, a nome di tutta la comunità consortile, ormai esasperata, ha espresso a Domizi, nella sua veste di Dirigente del Comune di Roma, la contrarietà per l’inefficienza del servizio Ama – prosegue Giandinoto – che inspiegabilmente non ha compreso il quartiere Axa nella raccolta porta a porta, con la conseguenza che gli abitanti dei quartieri limitrofi vengono a scaricare i rifiuti negli unici cassonetti rimasti in zona, riempiendoli rapidamente e trasformando così le piazzole in altrettante discariche a cielo aperto. L’Arch. Domizi da parte sua- conclude la nota – ha ascoltato con molta attenzione l’elencazione dei problemi, poi, prima di congedarsi, si è detto disponibile, insieme al suo staff, a trovare prima possibile una soluzione soddisfacente per entrambe le parti”.

Più informazioni su