Seguici su

Cerca nel sito

Regione, più valore per l’economia del mare

L'assessore Fabiani: "Il litorale può diventare uno dei poli della ripresa economica della nostra Regione"

Più informazioni su

Il Faro on line – Va avanti l’impegno della Regione per valorizzare l’economia del mare: dalla difesa delle coste alla tutela ambientale fino alla riqualificazione del litorale. È proprio con questi obiettivi che si è riunita per la prima volta la Cabina di Regia per l’Economia del Mare. Nel corso della riunione è stato anche approvato il regolamento interno. Un piano per valorizzare il mare e il litorale e mettere a sistema gli attori e i soggetti economici e istituzionali a partire dalle esigenze e dalle necessità dei territori: dalle infrastrutture allo sviluppo economico, dal turismo all’ambiente, dalla coesione alla rigenerazione urbana.
Le azioni che porterà avanti la Cabina di Regia

Le misure per la semplificazione. Attualmente è all’esame del Consiglio la legge con cui la Regione intende affidare ai Comuni le funzioni connesse alle concessioni del demanio marittimo, fluviale e lacuale. Inoltre, nell’ambito del progetto open data, è stato pubblicato l’albo delle concessioni balneari e turistico ricreative, che sarà aggiornato ogni anno. Tra le altre cose sono state anche avviate la riforma della normativa sul demanio marittimo turistico e ricreativo e la definizione delle Linee Guida del Piano di Difesa Integrata delle Coste, per garantire una gestione integrata e armonica.

Interventi per sostenere le imprese e l’economia del mare. Dalle misure per la reindustrializzazione e il rilancio delle attività legate al litorale, alla realizzazione della zona franca a Civitavecchia, fino al Piano di coordinamento dei porti.

Difesa e riqualificazione della costa. La Regione ha provveduto a risolvere le problematiche relative all’erogazione dei finanziamenti per 50 opere pubbliche e nell’ultimo Bilancio sono stati stanziati circa 23 milioni di euro nel triennio 2015-2017: queste risorse saranno investite per realizzare interventi per la difesa, la ricostruzione e la tutela della costa laziale. Sono già in corso lavori per 7 milioni su 10 Comuni del litorale. Gli ulteriori 16 milioni riguardano invece la programmazione di diversi interventi di difesa.

Il litorale può diventare uno dei poli della ripresa economica della nostra Regione, i 350 chilometri delle coste lungo il mare del Lazio sono ricchi di luoghi straordinari, di natura e borghi, di città e isole” – lo ha dichiarato Guido Fabiani , assessore allo sviluppo economico e Attività produttive, che ha aggiunto: “è una grande risorsa da valorizzare e per farlo servono una politica organica e progetti concreti in grado di coinvolgere enti locali, imprese e associazioni di categoria verso un nuovo modello di sviluppo sostenibile e definire una nuova ‘Economia del Mare'”.

Più informazioni su