Seguici su

Cerca nel sito

La Festa della Merca orgoglio di Maremma

Tanti i percorsi da visitare e vivere nella festa della Merca, una tra le più attese dell'anno

Più informazioni su

Il Faro on line – Fervono i preparativi per la Festa della Merca. Sabato 18 aprile alle ore 10 è prevista l’inaugurazione alla presenza delle autorità cittadine. Contestualmente prenderà il via anche la XIX edizione della Mostra Nazionale del Bovino Maremmano. Grande soddisfazione per l’Università Agraria di Tarquinia, sempre più punto di riferimento della maremma e dei suoi allevamenti. Il villaggio espositivo basato su artigianato e gusto farà da cornice a un programma intenso e ricco di appuntamenti. Di grande interesse i convegni del sabato mattina: il primo legato alle complessità dell’allevamento della razza maremmana; il secondo al turismo equestre e al nuovo regolamento Coni sulla monta maremmana. La mattinata sarà poi completata con l’emozionante cerimonia di consegna delle Coltrine d’Oro. Il sabato pomeriggio via all’azione con la gimkana e lo spettacolo equestre.

Nei due giorni attività legate ai più piccoli e alla famiglia con laboratori, animazione nel bosco e battesimo della sella. Domenica 19 aprile sarà la giornata clou. Il III memorial Luigi Cepparotti aprirà il calendario alle prime luci dell’alba, giornata per gli appassionati dei cani che culminerà con la mostra cinofila delle ore 11.30. Alle ore 9.30 la marchiatura soft del bestiame: una dimostrazione senza attività cruenta compiuta dai butteri della Roccaccia per rievocare l’antica tradizione che dà il nome alla Festa. Dalle ore 10 masterclass teorico pratica di Mascalcia di e con Claudio Bonini e Ilenia Muscianese, in contemporanea con l’avvincente Cross Country, al termine del quale prenderà il via lo spettacolo equestre.

Prima del pranzo, servito presso lo stand ufficiale dell’evento, la premiazione della Mostra Nazionale del Bovino Maremmano, con un premio speciale dedicato alla memoria di Sergio Benedetti. Il pomeriggio via alla cattura del vitello e alla III edizione del palio degli asini della Roccaccia con i campioni di Allumiere, non prima di aver assegnato il premio al miglior buttero in onore di Marino Mancini. Un programma studiato per tutti i gusti: per i bambini, le famigli, gli appassionati, gli allevatori, gli amanti della natura e degli animali, il tutto nel rispetto della tradizione e dei luoghi.

Più informazioni su