Seguici su

Cerca nel sito

Farmacisti in aiuto: il sostegno a distanza si veste di nuovo

Il Faro on line - Quante volte ogni giorno aprite e chiudete le ante dell’armadio della vostra camera da letto, piuttosto che gli sportelli della dispensa? Avere un posto dove riporre alimenti, vestiario ed oggetti personali o di lavoro e studio è indispensabile per ognuno di noi. Ogni cosa ha il suo posto dove è tenuta in ordine e conservata con cura per tenerla al riparo da agenti esterni o per evitare che entri in contatto con qualcosa che possa danneggiarlo: dall’irruenza del cane di casa, alla polvere, alla comune distrazione.

In India, nelle aree in cui operiamo di Pozhiyoor, Puruthipara e Kattuvila, possedere un armadio è un lusso nonostante sia quasi indispensabile. Questi villaggi, infatti, si trovano nel bel mezzo di una vegetazione folta, strade che collegano i vari edifici o capanne del villaggio in terra battuta e un clima monsonico tutt’altro che generoso. Va da sé che all’interno delle case (il cui tetto è spesso di foglie intrecciate) l’ambiente sia molto umido e che, in generale, insetti e piccoli animale tipici del luogo entrano ed escono indisturbati.

Generalmente le famiglie che abitano questi villaggi sono dalit o fuori casta; emarginati socialmente e vivono in condizioni di estrema povertà. Le capanne o piccole case vengono condivise con un nucleo familiare “allargato”, magari con i nonni o un fratello o sorella e le rispettive famiglie. Gli spazi sono molto pochi, gli arredi e gli utensili anche meno e tendenzialmente ammonticchiati per terra protetti da un tappeto, oppure su una sedia. 

Avere a disposizione un armadio, significa avere un luogo sicuro e asciutto dove poter riporre non solo vestiti e materiale scolastico, ma anche oggetti personali. L’intera famiglia beneficia di questo arredo che diventa una preziosa risorsa anche per conservare piccole riserve di cibo, come riso e farina. Gli armadi, inoltre, vengono acquistati direttamente in India contribuendo alla movimentazione dell’economia locale e dando lavoro all’artigianato del luogo. L’armadio che vedete in foto, regalato ad Aleena (una delle quasi 90 bimbe che abbiamo in adozione), da parte del suo “papà Italiano”,  costa, al cambio attuale circa 80 euro. Prezzo che può oscillare di qualche euro in base al cambio e al luogo di consegna (spese vive). 

Per avere maggiori informazioni su come regalare un armadio o altri oggetti utilissimi come lampade, letti, scrivanie e sedie, vi invitiamo a visitare il nostro sito  www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook https://www.facebook.com/FarmacistiinaiutoOnlus oppure a contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org oppure contattare la nostra segreteria al 
346-4360567.

Farmacisti in aiuto è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (Onlus); scegli la per devolvere il tuo 5 x 1000 in sede di Dichiarazione dei redditi. 
A te non costa nulla, è solo una diversa destinazione di parte delle tasse che comunque verseresti. Basta indicare il nostro Codice Fiscale  97427160581. 
Per maggiori informazioni visita il nostro sito (http://www.farmacistiinaiuto.org/come-aiutarci/donaci-il-5x1000/ )

Più informazioni su

Più informazioni su