Seguici su

Cerca nel sito

“Fondi Unita”, per una Città Sociale e Solidale

Una Rete Sociale per prevenire e rimuovere tutte quelle situazioni di fragilità, economiche e sociali

Più informazioni su

Il Faro on line – “Per una Città Sociale e Solidale il primo obiettivo sarà quello di creare una Rete Sociale, costituita da Istituzioni, Associazioni e Cooperative che operano sul territorio, per prevenire e rimuovere tutte quelle situazioni di fragilità, economiche e sociali, presenti nella nostra realtà. Attraverso la costituzione di appositi tavoli tematici dovrà essere effettuata un’attenta analisi del territorio e creata una rete di supporto per tutte le emergenze sociali” – afferma in un comunicato il Coordinamento Organizzativo della Lista Civica “Fondi Unita”.  

“Vogliamo sostenere la creazione di un “Centro di Aggregazione Giovanile” presso locali già a disposizione del patrimonio comunale – continua il comunicato -, il Centro ha un’importante funzione di prevenzione del disagio e del disadattamento minorile, in quanto offre ai minori varie possibilità di utilizzo e di fruizione di spazi ed iniziative formative e socializzanti al fine di favorirne uno sviluppo psico-fisico equilibrato. Chiederemo l’istituzione di Soggiorni Diurni Estivi cui potranno partecipare ragazzi/giovani residenti nel Comune di Fondi (la selezione avverrà attraverso avviso pubblico). Ci batteremo per il sostegno ai giovani attraverso dei Progetti Civici, rivolti soprattutto a coloro che in questo particolare momento di crisi trovano difficoltà ad entrare ne mondo del lavoro”.

“Comporterà periodi di lavoro di sei mesi – prosegue il comunicato -. I soggetti selezionati in cambio del contributo sociale saranno impegnati in servizi per il Comune di quattro ore giornaliere per cinque giorni settimanali. Vogliamo il recupero e la valorizzazione del territorio attraverso il Progetto Orti Sociali: immaginate aree marginali in totale stato di abbandono e degrado, ovvero utilizzate in maniera abusiva da privati, che saranno risanate e rivitalizzate, divenendo luogo di aggregazione e di realizzazione di attività i cui vantaggi ricadranno, oltre che sui soggetti direttamente interessati, anche sulla collettività. Proponiamo la creazione, presso i locali disponibili dell’ex Carcere, di una “Sala Polivalente”, un luogo dove tutte le Associazioni del territorio potranno svolgere la loro funzione sociale ed aggregatrice. Abbiamo intenzione di Istituire, con le Associazioni e i movimenti culturali del territorio, un Programma Annuale di manifestazioni e pubblici dibattiti su varie problematiche di interesse generale, demandando ad un Bando i contributi per la realizzazione degli Eventi.

C’è necessità di sviluppare progetti in collaborazione con le associazioni cattoliche e gli oratori, di creare un Forum delle Politiche Giovani per la promozione ed il coordinamento delle politiche rivolte alle nuove generazioni. Particolare attenzione pretenderemo verso i Diversabili, implementando e potenziando il Centro Diurno Disabili L’allegra Brigata ed i diversi servizi di assistenza domiciliare.
Chiederemo massimo sostegno alla Terza Età attraverso il potenziamento dei Servizi offerti dal Centro Anziani e dei contributi per soggiorni termali, ed infine proporremo il totale sostegno alle persone ed ai nuclei familiari in condizione di disagio economico, derivante anche dal lavoro precario”

Più informazioni su