Seguici su

Cerca nel sito

Il 25 aprile Cerveteri ricorda Pasolini e l’antica Caere

Sarà un excursus storico sulla città di Cerveteri partendo dagli Etruschi per passare poi ai Romani fino ai tempi moderni

Più informazioni su

Il Faro on line – In occasione dei Festeggiamenti per il 70° Anniversario della Liberazione dai nazi-fascisti, il Comune di Cerveteri ricorda un personaggio importante della nostra storia d’Italia: Pier Paolo Pasolini. Uomo e intellettuale del ‘900, ferito dalla seconda guerra mondiale come tanti italiani da bombardamenti e persecuzioni, la più grave ferita fu quella personale della morte del fratello Guido, combattente partigiano contro il fascismo e poi “ironia della sorte” ucciso dai soldati del maresciallo Tito con la guerra italo-slava.

Si ricorderà Pasolini nell’aula Consiliare alle ore 18.30, con lo spettacolo teatrale multimediale dell’attore – regista Agostino De Angelis, già noto per le sue performances teatrali sul grande artista. In scena con De Angelis gli studenti dell’Istituto Cine-Tv “Roberto Rossellini” di Roma come attori e operatori video, fotografia e fonica. Sarà un viaggio nel mondo pasoliniano tra interviste, recensioni giornalistiche, lettura di testi di prosa, poesia e proiezione di filmati. La scenografia sarà arricchita dalle tele di scena degli artisti Giuliano Gentile, Riccardo la Monica, Valeria Musarella, Bianca Provenzale e le ceramiche di Roberto Paolini.

Il tutto si è potuto realizzare grazie alla sensibilità e interessamento del Presidente del Consiglio Comunale Salvatore Orsomando. Poi Domenica 26 aprile per proseguire la filosofia pasoliniana a difesa dei luoghi della storia e della memoria, si terrà alle ore 18.00 nel Borgo Medievale la conferenza spettacolo itinerante dal titolo “Agylla, Caere, Cerveteri: un Viaggio nella Cultura Classica e Moderna” tenuta dall’archeologa Vincenza Iorio e ideata e diretta dallo stesso De Angelis.

Sarà un excursus storico sulla città di Cerveteri partendo dagli Etruschi per passare poi ai Romani fino ai tempi moderni. Partenza da piazza Santa Maria a seguire Chiesa di S. Antonio, largo Belvedere e terminare a piazza Risorgimento. I due eventi rientrano nel Progetto Nazionale 2015 Borghi e Borgate “Luoghi, Memorie e Personaggi della Storia”.     L’organizzazione è a cura delle Associazioni Culturali Extramoenia e ArchéoTheatron in collaborazione con  la Preside Maria Teresa Marano, la prof.ssa Antonella Fusco e l’Istituto Cine-Tv “R. Rossellini” di Roma.
Entrambi gli eventi sono ad ingresso libero.

Più informazioni su