Seguici su

Cerca nel sito

Trasporto aereo, Usb: “Basta precarietà”

I disoccupati del settore aereo saranno al ministero del lavoro per chiedere regole e tutela

Più informazioni su

Il Faro on line – “I lavoratori disoccupati del trasporto aereo di Fiumicino e Ciampino saranno in presidio a Roma sotto al Ministero del Lavoro, in via Veneto dalle ore 9.30 di giovedì 23 aprile, per chiedere al Governo di rimettere il tema dell’occupazione al centro di una discussione condivisa e di assumere gli impegni presi dalla Regione Lazio sullo schema del contratto di ricollocazione, per renderlo realmente esigibile per i lavoratori. In questi anni abbiamo assistito ad un aumento costante di passeggeri trasportati e del traffico aeroportuale, che è corrisposto ad una diminuzione costante dell’occupazione e all’incremento di nuovo precariato. Alitalia Lai, Cai, Argol, Groundcare, Duty Free: sono decine le aziende e i vettori che in questi anni hanno continuato a procedere a licenziamenti” – afferma in un comunicato l’Usb.

“A questo – continua il comunicato – si aggiunge il dramma di 3.000 persone di Alitalia Lai che tra pochi mesi finiranno la mobilità. Le nuove assunzioni lanciate da Alitalia Sai pongono con urgenza il tema della necessità di norme e di una politica di settore. Anche per questa ragione l’Usb ha scritto al Ministro Poletti, chiedendo di dare corso ad un tavolo con tutte le Istituzioni e le parti coinvolte nel comparto per discutere costruttivamente delle proposte presentate ed introdurre regole a  tutela dell’occupazione”.

Più informazioni su