Seguici su

Cerca nel sito

Conferenza dei capigruppo con il nuovo presidente Acquarelli

L'elezioni del nuovo presidente del centro anziani della Nuova Florida, al centro di un acceso confronto

Più informazioni su

Il Faro on line – Si apre tra incomprensioni la prima conferenza dei capigruppo dell’era del neo presidente Fabrizio Acquarelli. Ad infuocare l’assemblea, Policarpo Volante. Il tono elevato della protesta di Volante scaturito da un fare discutibile del capogruppo di Fi ha fatto si che, lo stesso, venisse richiamato dal Sindaco e dalla segretaria comunale accorsi dalle proprie stanze per capire cosa accadeva. I due, hanno fatto notare  a Volante che la conferenza dei capigruppo non è pubblica, e che è inopportuno che il pubblico e ancor meno i giornalisti anche se stanno sul corridoio, assistano.

Volante  parla ad alta voce affinchè quanto si diceva fosse ben captato: “Io voglio la porta aperta, questa non è una riunione carbonara quindi che i giornalisti riportino quanto accade”. Volante ha detto di parlare a nome di  quattro consiglieri dell’U.d.a. e  del consigliere Sperandio, di Abate in sostituzione del capogruppo del Pd,  rimarcando quanto precedentemente detto in un consiglio comunale in merito alle elezioni del nuovo presidente del centro anziani della Nuova Florida che, secondo il suo parere, va commissariato.
Pertanto, non si deve  inserire  all’Ordine del giorno del prossimo consiglio comunale, l’elezione del nuovo presidente e dei tre membri del direttivo mancante se prima non viene approvato un nuovo e chiaro statuto del centro che ne regoli la sua vita interna.

Volante ricorda come a seguito di una sua missiva al dirigente Giovanni Cocozza, furono rinviate le votazione. “Mi stupisco come ancora non viene commissariato il centro essendo trascorsi più di sessanta giorni dalle dimissioni del presidente – dice Volante.
In più – aggiunge il consigliere – “Il centro è diventato un mercato cosa questa riportata in alcune denunce dei soci. Non è possibile che per ogni cosa si debba fare una questua”.
“Questue – come dice Volante – anche per fare piccole manutenzioni su un plesso di proprietà comunale, o pagamenti per assistere a teatri, serate danzanti, e che dire di quell’opera di materiale infiammabile che invade oltre mezzo salone chiamato palco teatrale?”  

Le dichiarazioni di Volante gridate hanno fatto si che il capogruppo di Forza Italia, si dichiarasse contrario, comunicando ai presenti: “I quattro consiglieri di Fi sono favorevoli ad iscrivere all’OdG  la data per le votazioni al centro anziani e votarla a favore, anche contro il parere di tutti”.
“Bene – la replica di Volante – questo  vuol dire che non esiste la maggioranza, che il sindaco si cerchi un’altra maggioranza”.

Luigi Centore 

Più informazioni su