Seguici su

Cerca nel sito

Macedonia: immigrati travolti da un treno. Quattordici i morti

Il Faro on line - Sono 14 le persone morte in Macedonia investite da un treno a pochi chilometri dalla capitale Skopje. L'incidente è avvenuto nella tarda serata di ieri nel tratto ferroviario Veles-Skopje. Il convoglio, che percorreva una tratta che copriva il territorio internazionale, era partito da Gevgelija (sud della Macedonia al confine con la Grecia) ed era diretto a Belgrado (Serbia) ha investito, nonostante il disperato tentativo del macchinista di fermare la corsa del convoglio, una cinquantina di immigrati clandestini.

Il bilancio, non ancora definitivo, è al momento di quattordici morti e molti feriti. Gli immigrati provenivano in prevalenza da Somalia e Afghanistan. La Macedonia è una terra di passaggio per molti immigrati clandestini che dalla Turchia e Grecia cercano di entrare in Serbia per poi andare in Ungheria, Croazia, Slovenia e nei Paesi dell'Unione europea. I clandestini, per non perdersi nella boscaglia percorrono il tratto di strada affiancando la ferrovia in modo da non perdersi nei boschi e, anche quelli travolti dal convoglio stavano seguendo le orme dei loro predecessori.
Daniela Pozone

 

Più informazioni su

Più informazioni su