Seguici su

Cerca nel sito

Velletri, Anpi: La Costituzione in un concorso

Anpi, Spi Cgil e Coop insieme per premiare gli studenti di Velletri che hanno partecipato al concorso "Adottiamo la Costituzione"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Adottiamo la Costituzione. Per conoscerla, praticarla, difenderla”. Un bel titolo che è anche un importante  dichiarazione d’intenti con cui l’Anpi di Velletri, Sezione Edmondo Fondi, per il terzo anno consecutivo coinvolge le scuole primarie e secondari veliterne in un concorso che stimola i ragazzi a studiare ed analizzare la nostra Carta Costituzionale. Un’iniziativa di grande valore alla quale anche quest’anno ha collaborato lo Spi Cgil di Velletri e del Comprensorio Roma Sud Pomezia Castelli, sempre in campo per difendere e diffondere i valori della democrazia, e che è stata sponsorizzata dalla Uicoop Tirreno.

In occasione della premiazione del concorso, svoltasi giovedì 23 aprile presso il Teatro Artemisio Gian Maria Volontè, davanti ad un pubblico attento di bambini e ragazzi Giuliano Aureli, responsabile della sezione ANPI di Velletri, ha presentato la Costituzione Italiana quale baluardo della democrazia contro il pericolo di ritorno di ogni dittatura, ricordando la lotta contro il nazismo ed il fascismo che sono alla base della nostra Costituzione e della nostra Repubblica. Rosa Carbone, Segretaria Generale Spi Roma Sud Pomezia Castelli, intervenendo ha rimarcato l’importanza del legame  giovani-anziani per mantenere salda la forza della memoria e costruire insieme un solido futuro.

“Spetta a voi, ma noi saremo al vostro fianco. La Costituzione è costata il sacrificio di tanti ragazzi e ragazze, noi non vogliamo più che i giovani imbraccino i fucili, vogliamo che studiate, che siate felici. Ma la felicità si conquista attraverso la conoscenza, attraverso la capacità di saper ragionare con la propria individualità ma nell’interesse di tutti. Confidiamo che nel futuro ci sia una classe dirigente di cui voi farete parte, e magari vi ricorderete di quel giorno i cui degli anziani vi hanno parlato della Costituzione e vi hanno detto di impegnarvi per determinare il vostro futuro”.

L’interesse dei ragazzi nell’ascoltare gli interventi ha rispecchiato il grande impegno che hanno messo nel realizzare gli elaborati per il concorso, tutti lavori originali e di grande qualità tanto che per la giuria, presieduta da Francesco Bene, Segretario SPI Velletri, non è stato facile decretare i vincitori. “Avete lavorato sull’articolo 3 della Costituzione mettendo in evidenza come non sempre venga rispettato nella sua pienezza” ha affermato Bene leggendo l’articolo della Costituzione che sancisce come: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese. Ma in ogni concorso che si rispetti ci sono dei vincitori. Per la scuola primaria il primo premio ex equo è andato alla 5° A di Casale e alla 5° A della Mariani. Fra le scuole secondarie il primo posto è stato della classe 3° B della Mariani, secondi gli alunni della 3° A della Velletrano. Nella Giornata mondiale  del libro i premi, per alunni ed insegnati, non potevano che essere dei libri, perché leggere arricchisce il pensiero e rende liberi. E poi un premio speciale a tutti i partecipanti, una copia della Costituzione Italiana che i ragazzi hanno alzato in mano per una splendida foto ricordo a termine dell’iniziativa.

Più informazioni su