Seguici su

Cerca nel sito

Champions League, le due semifinali da sogno

Juventus – Real Madrid e Barcellona – Bayern Monaco. Due sfide di assoluto livello tecnico, verso la finale di Berlino

Più informazioni su

Il Faro on line – Dall’urna di Nyon, lo scorso 24 aprile, sono uscite in calendario, delle sfide epocali, per le prossime partite della Champions League 2014/2015. Infatti, nel prossimo doppio turno, del 5/6 e del 12 /13 maggio, gli incontri di andata e ritorno, che emozioneranno gli appassionati del calcio internazionale, saranno di quelli, particolarmente, sentiti e tutti di grande spessore tecnico. E tutte semifinali. 
In palio, ci sarà la finale di Berlino, nel meraviglioso Olympiastadion, del prossimo 6 giugno, dove già l’Italia vinse il titolo mondiale, nel 2006. Tra di esse, i colori italiani, saranno portati dalla Juventus. 

Per la formazione di Massimiliano Allegri, che alla prima stagione in bianconero, rischia di vincere, scudetto, Coppa Italia e la stessa Champions League, al primo colpo, firmando un probabile grande slam storico, dall’altra parte del rettangolo di gioco, ci sarà il Real Madrid, di un altro tecnico italiano, il pluridecorato Carlo Ancelotti. La detentrice del titolo europeo, tuttavia, non sta passando un grande momento di forma ed in questo caso, la speranza di raggiungere la finale tedesca, per i giocatori bianconeri, potrebbe trasformarsi in certezza.

Ma la storia del Real, che si eregge a superpotenza calcistica mondiale ed anche economica, invoglia i bianconeri a mostrare particolare attenzione, nei confronti della loro prossima avversaria ed essi, in crescita nel cammino di Coppa e ormai, distaccati di 15 punti nel Campionato Italiano, dalle inseguitrici, dovranno lanciare ugualmente il cuore oltre l’ostacolo, per raggiungere la quinta finale europea, in Champions, della storia bianconera. 

Lungo il cammino, all’interno del torneo continentale, tante volte, la Juventus ha dovuto incontrare la squadra spagnola. Una volta è accaduto in finale, nel 1998, quando sotto le direttive di Marcello Lippi, la Juventus, con già in carnèè una Coppa conquistata nel 1996, a Roma, all’interno del ciclo, incontrò il Real ad Amsterdam, dove il colosso spagnolo, vinse, per 1 a 0 con un gol di filato, di Predrag Mijatovic, messo al lato sinistro di Buffon. 
Tra le 16 sfide, disputate tra di esse, nella storia della Champions League, per 7 volte la Juventus portò a casa il risultato. Tra di esse, risalta quella del 5 novembre 2008, quando con una doppietta di Alessandro Del Piero, uscito poi tra gli applausi del Bernabeu, la squadra torinese vinse alla quarta giornata del torneo. Per 8 volte invece, vinse il Real Madrid, compresa la finale dell’edizione del 1998.

Le due squadre non si incontrano nella Champions League, dall’edizione del 2013. Molto è cambiato per esse in questi anni e molto ancora vogliono vincere. Sicuramente il prossimo 5 maggio, nella sfida di andata, a Torino, la Juventus dovrà subito mettere al sicuro il risultato, in modo da giocare una partita, semi tranquilla a Madrid per il ritorno. Il campo presto, dirà chi, tra le due sarà la migliore.

Come lo farà anche, per l’altra sfida in calendario. Una di quelle che mette i brividi e che fa inchinare, tutti gli amanti del gioco. Barcellona – Bayern Monaco. Anch’essi due colossi del calcio internazionale. Per questa partita, spicca una particolarità ed è riferita all’allenatore del Bayern. Pep Guardiola ritroverà la sua storia, di fronte ai suoi occhi. La squadra che lo ha lanciato nell’elite del mondo del pallone, prima come calciatore e poi come allenatore. Infatti, il mister dei tedeschi, alla sua prima stagione in Bundesliga, ha vinto una splendida Champions League, con lo stesso Barcellona, nel 2005, alla finale di Roma, battendo l’Arsenal per 2 a 1. Il Bayern Monaco lo ha fatto invece, nel 2013, nella storica sfida, tutta tedesca, contro il Borussia Dortmund, vincendo per 2 a 1. In questa semifinale, targata edizione 2015, dove Pep ritroverà anche il suo ex compagno di club e di Nazionale, Luis Enrique, la tecnica e la perfezione agonistica, non mancheranno.

Appuntamento dunque, tra due settimane, quando si aprirà il sipario, il primo delle gare di andata, su queste straordinarie semifinali, dell’edizione odierna della Champions League. Chi arriverà in finale ? Tutti gli amanti del calcio, lo sapranno presto.

Alessandra Giorgi

Più informazioni su