Seguici su

Cerca nel sito

Ordinanza per l’accesso alle spiagge, l’uso degli arenili e la visuale a mare

Multe da 25 a 500 euro a chi non ottempera le disposizioni

Più informazioni su

Il Faro on line – Il sindaco di Roma, Ignazio Marino ha firmato l’ordinanza che disciplina l’accesso alle spiagge, l’uso degli arenili e la visuale a mare. Il testo stabilisce che, in ossequio alla normativa in materia, la stagione balneare 2015 inizia il 1 maggio e si conclude il 30 settembre, eventuali proroghe vanno richieste all’Ufficio Demanio Marittimo del Municipio X. L’orario di apertura dei servizi forniti dagli stabilimenti balneari è 9-19, eventuali deroghe verranno disciplinate dagli uffici municipali. È vietato ostacolare in qualsiasi modo il passaggio nei varchi liberi di accesso alla battigia. L’accesso alla battigia è libero in ogni orario, anche notturno, mediante i varchi pubblici adibiti per questo scopo, fermo restando il divieto di pernottamento.

I titolari degli stabilimenti invece sono obbligati a consentire il libero e gratuito accesso e transito per il raggiungimento della battigia antistante l’area compresa nella propria concessione demaniale, anche ai fini della balneazione. In mancanza di un varco di accesso fruibile al pubblico situato a non oltre 150 metri da uno stabilimento, l’accesso alla battigia mediante il loro ingresso è consentito fino alle ore 22. Non saranno possibili, se non previa autorizzazione municipale, attività a scopo di lucro che esulino dall’ambito delle concessioni demaniali marittime in corso di validità, né il commercio ambulante e le attività promozionali.

Dove è consentito, il pre-posizionamento degli ombrelloni deve rispettare la distanza minima di 3 metri dall’asse di ogni singolo sostegno, mentre la distanza minima tra le file deve essere di 4,5 metri. Gli stabilimenti sono tenuti a predisporre dei percorsi fruibili da mamme con bambini a bordo di passeggini e dai disabili. L’accesso alla spiaggia degli animali da compagnia, accompagnati dai proprietari, è consentito nel tratto di spiaggia di Castelporziano compreso tra il canale fosso del Pantanello e la linea fronte mare di 150 metri verso levante, con ingresso sulla via Litoranea al Primo Cancello.
Per chi contravviene alle disposizioni contenute nell’ordinanza sono previste multe tra 25 e 500 euro.      

Più informazioni su