Seguici su

Cerca nel sito

Farmacisti in aiuto, microcredito agli imprenditori di Malika

Tullio Dariol (Presidente dei Farmacisti in aiuto): “Questo è uno dei tanti progetti che contribuiamo a sostenere anche con il 5x1000"

Più informazioni su

Il Faro on line – Malika è un Comune del Senegal dove Farmacisti in aiuto opera da diversi anni in partnership con Fratelli dell’Uomo, la sezione italiana della ONG Frèrese des Hommes.  Un progetto molto ampio orientato all’istruzione e all’inserimento lavorativo. Si rivolge con particolare attenzione ai ragazzi ed adolescenti che vivono nelle vicinanze della discarica di Dakar, dove spesso vengono impiegati questi giovani: sfruttati e in condizioni dure, privi di qualsiasi garanzia socio-sanitaria. Il progetto “Malika” ha, quindi, l’obiettivo di allontanare i giovani dalla discarica, di fornire loro una preparazione professionale adeguata che possa essere utile per il successivo inserimento lavorativo.

Parallelamente si lavora per alimentare l’economia locale supportando l’imprenditoria. Seguendo questo filo conduttore vengono elargiti fondi di microcredito ad alcuni imprenditori con finanziamenti singoli o collettivi. In questo caso parliamo del caso di Abdoul Naziz Niass, sarto da circa venti anni e membro dell’Associazione degli artigiani di Malika. Un uomo molto capace e propositivo che da diversi anni aveva aperto un piccolo atelier con due apprendisti e poche macchine da cucire a pedali.  

Nel 2011 Abdoul punta nella “innovazione”, chiedendo un prestito per l’acquisto della prima macchina da cucire elettrica, entrando a far parte del progetto; fondo elargito: 460 Euro. A distanza di un anno il sarto era riuscito a rimborsare il proprio debito ed ottenere un secondo credito di 230 euro per acquistare  una macchina da cucire per realizzare la broderie, un tipo di ricamo molto apprezzato in Senegal. Oggi ha appena finito di restituire il suo ultimo finanziamento, il più grosso mai elargito dal progetto che Abdoul si è guadagnato grazie alla puntualità dei suoi rimborsi: con 1.000 euro ha acquistato una macchina da cucire per realizzare una broderie più elaborata. Un caso di grande successo ed una impresa in crescita grazie alla professionalità ed abilità del proprietario, ma resa possibile grazie a prestiti economici.
Questi investimenti hanno trasformato l’attività di Abdoul che, ottimizzando i tempi e aumentando la produttività, oggi è un atelier più grande che da lavoro a 8 giovani. Prossimo obiettivo: acquistare una nuova stanza per poter ampliare ulteriormente l’atelier.

Conclude Tullio Dariol, Presidente dei Farmacisti in aiuto: “Siamo molto felici di essere riusciti a creare insieme a Fratelli dell’Uomo, e come sponsor principale l’azienda Loacker, un ciclo virtuoso che proponga percorsi professionalizzanti per i ragazzi che verranno poi impiegati all’interno di queste micro-imprese che hanno beneficiato del credito e che hanno, quindi, la possibilità di espanderci e crescere. Questo è uno dei tanti progetti che contribuiamo a sostenere anche con il 5×1000, una risorsa fondamentale per le Associazioni Onlus come la nostra. Si tratta di esprimere una preferenza indicando il nostro codice fiscale 97427160581 in sede di dichiarazione dei redditi”.

Per avere maggiori informazioni: 
vi invitiamo a visitare il nostro sito  www.farmacistiinaiuto.org, la nostra pagina facebook https://www.facebook.com/FarmacistiinaiutoOnlus oppure a contattarci via mail segreteria@farmacistiinaiuto.org oppure contattare la nostra segreteria al 
346-4360567.

Farmacisti in aiuto è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (Onlus); scegli la per devolvere il tuo 5 x 1000 in sede di Dichiarazione dei redditi. 
A te non costa nulla, è solo una diversa destinazione di parte delle tasse che comunque verseresti. Basta indicare il nostro Codice Fiscale  97427160581. 
Per maggiori informazioni visita il nostro sito (http://www.farmacistiinaiuto.org/come-aiutarci/donaci-il-5×1000/ )

www.loackerremedia.it/ – www.fratellidelluomo.org/

Più informazioni su