Seguici su

Cerca nel sito

Dona il tuo 5 x 1000 a Scuolambiente, un grande gesto verso la solidarietà

Il Presidente: "Tra le tante iniziative che si possono sostenere, la più importante è sicuramente 'Per non dimenticare Chernobyl'"

Più informazioni su

Il Faro on line – I fondi raccolti serviranno a finanziare le iniziative di solidarieta’ e i progetti di formazione e sensibilizzazione ad un atteggiamento rispettoso dell’ambiente e delle aree protette. Si avvicina anche quest’anno il momento di presentare la propria Dichiarazione dei Redditi (modello integrativo Cud, modello 730, modello Unico). Tutti i contribuenti potranno destinare il 5 per mille del proprio gettito Irpef a sostegno delle attività di Scuolambiente, Associazione di volontariato No Profit che da vent’anni è impegnata nel territorio per promuovere i concetti di solidarietà e rispetto dell’ambiente.

Donare il 5×1000 è molto semplice e non comporta alcuna maggiorazione di spesa. In fase di compilazione della dichiarazione dei redditi sarà sufficiente porre una firma nello spazio riservato alle Onlus ed inserire il Codice Fiscale di Scuolambiente 91035610582. Donarlo non costa nulla. Si tratta infatti del 5×1000 delle tasse che pagheresti comunque. Donarlo ti offre solo una libertà in più. Stabilire personalmente che fine debba fare questa piccola parte delle tue tasse. Se non esprimi alcuna preferenza sulla destinazione il tuo 5×1000 finisce nelle casse dello Stato insieme al resto.

“I fondi raccolti, gestiti come sempre nella massima trasparenza, serviranno a finanziare le iniziative di solidarietà e i progetti di formazione e sensibilizzazione ad un atteggiamento rispettoso dell’ambiente, a tutela del territorio e  delle aree protette che ogni anno Scuolambiente realizza nelle scuole del territorio – afferma in un comunicato Scuolambiente –  Tra le tante iniziative che si possono sostenere tramite il 5×1000, la più importante è sicuramente ‘Per non dimenticare Chernobyl‘, progetto cardine di Scuolambiente che nei suoi 17 anni di attività ha offerto ad oltre 500 bambini bielorussi un salutare periodo di vacanza estivo nel nostro territorio, all’insegna della serenità, del mare, del divertimento e della conoscenza della lingua e delle usanze del nostro Paese. Il disastro di Černobyl’ è stato il più grave incidente dell’energia nucleare e ambientale della storia. Una nube di materiale radioattivo fuoriuscì dal reattore contaminando pesantemente e per sempre le aree intorno alla centrale. Le nubi radioattive raggiunsero tutta Europa, Italia compresa. Si contarono 65 morti e furono stimati altri 4.000 decessi dovuti a tumori e leucemie lungo un arco di 80 anni”.

“Per questo – continua il Presidente dell’Associazione –  ogni anno i tanti volontari di Scuolambiente promuovono iniziative di solidarietà per continuare a dare luce a questo importante progetto, come ad esempio la vendita delle ‘Stelline della Solidarietà’, oppure le tante iniziative di sensibilizzazione come convegni, mostre, conferenze, cerimoniali, concerti. Eventi a cui  partecipano tante realtà culturali del territorio ed esperti di settore, creando così una rete sociale di solidarietà.
Il lavoro di Scuolambiente non si ferma mai. 365 giorni l’anno, ed in particolar modo nelle scuole. Grazie al volontariato di persone che da anni operano in questo settore e di esperti che volontariamente sostengono con la loro professionalità Scuolambiente.
Infatti, ogni anno realizza con le scuole dei Comuni di Cerveteri, Ladispoli, Santa Marinella, Oriolo Romano e  Civitavecchia percorsi di formazione e di educazione ambientale sulle più importanti tematiche ambientali e territoriali, ad esempio come  accade in più comuni, percorsi sulla Raccolta Differenziata dei rifiuti o la gestione consapevole dei Beni Comuni, oppure la difesa del Castello di Santa Severa, purtroppo sempre a rischio privatizzazione, e per la Salvaguardia dell’Area Protetta di Torre Flavia, votata nel novembre scorso come l’area più bella dove fare birdwatching”.

“Un patrimonio naturale – conclude il comunicato – da rispettare e da far apprezzare ed amare a tutti, in particolar modo ai più piccoli. I giovani sono il nostro futuro. Tra alcuni anni lo sviluppo del pianeta sarà nelle loro mani e dipenderà dal loro modo di agire e di pensare. A noi, spetta sensibilizzarli e formarli per farlo nel modo migliore.
Donando il 5 x 1000 a Scuolambiente, si aiuterà una realtà attiva e radicata nel territorio da ben 24 anni!”

Chiunque volesse ricevere maggiori informazioni o desiderasse collaborare con noi nelle nostre iniziative può inviarci una e-mail a scuolambiente@gmail.com o chiamarci al numero 327.31.63.503 – Sito Web: http://scuola-ambiente.blogspot.it/

Più informazioni su