Seguici su

Cerca nel sito

Moreno (Pd): “Siamo convinti che Ardea è in mano alle organizzazioni criminali”

Pd: "Dopo tre anni di inefficienza amministrativa chiediamo al Sindaco di rassegnare le proprie dimissioni"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dopo aver eletto il presidente del consiglio come tutti sanno, continua la farsa del sindaco Di Fiori. I successivi consigli comunali si sono conclusi con un nulla di fatto perché la stessa maggioranza non ha garantito il numero legale; responsabile primo il gruppo di Forza Italia che ha fatto registrare l’assenza di tutti i suoi consiglieri. Come è solito fare, il sindaco Di Fiori, anziché prendere atto del proprio fallimento, ha pensato bene di addossare la responsabilità all’opposizione colpevole di aver richiesto la verifica del numero legale, uscendo poi dall’aula. Evidentemente il sindaco dimentica chi sono i suoi alleati. Abbiamo assistito ad una farsa incredibile sulla questione del centro anziani della Nuova Florida; il Consiglio comunale avrebbe dovuto decidere la data per la elezione del presidente e di tre consiglieri” – afferma in un comunicato Caratelli Moreno, segretario del Partito Democratico.

“Tutto questo – continua il comunicato – non è stato fatto perché il Sindaco e la sua maggioranza non hanno trovato l’accordo sui nomi. Mentre Ardea continua sempre più ad andare in malora il Partito Democratico chiede di porre fine a questo indecente comportamento e di riscrivere il regolamento per dare la possibilità agli iscritti del centro anziani di scegliere il proprio direttivo in piena autonomia. Le strade sono sempre più disastrate; la raccolta dei rifiuti è sempre più carente malgrado i costi siano passati dagli iniziali quattro milioni ai dieci attuali; sono oltre dieci i milioni di debiti fuori bilancio; tredici milioni sono stati fatti sparire dalle casse comunali per favorire la precedente azienda che gestiva la raccolta dei rifiuti”.

“E poi – conclude il segretario del Pd locale – gli atti intimidatori, le auto bruciate, sindaco, assessori e dirigenti rinviati a giudizio per i fatti del cimitero, ecc ecc. Il Partito Democratico di Ardea è convinto che ormai questo comune è in mano alle organizzazioni criminali; perciò chiediamo a tutte le istituzioni competenti di intervenire per garantire la legalità e l’interesse di tutti i cittadini.
Di fronte allo sfascio totale del nostro comune chiediamo al Sindaco, dopo tre anni di inefficienza amministrativa, di fare un atto responsabile nell’interesse di tutti i cittadini e di rassegnare le proprie dimissioni”.

Più informazioni su