Seguici su

Cerca nel sito

Latina Ambiente, delicata attesa per il futuro dei lavoratori

Ugl: "Non vogliamo entrare in merito al dibattito politico, le nostre priorità sono legate alla tutela del lavoro e dei lavoratori"

Più informazioni su

Il Faro on line – Si terrà lunedì 04 maggio p.v. presso l’aula consigliare la tanto delicata assise che potrebbe cambiare le sorti di questa Amministrazione e della Nostra città. Nell’assemblea si deciderà del futuro di circa 300 lavoratori legati sia all indotto che direttamente assunti presso la Latina Ambiente. Ricordiamo che, La Latina Ambiente S.p.A., svolge sul territorio del Comune di Latina i Servizi di Raccolta Rifiuti Urbani ed assimilati, agevola lo smaltimento di alcune tipologie di rifiuto e combatte il fenomeno dell’abbandono degli stessi.

“Come sindacato Ugl non vogliamo entrare in merito al dibattito politico, ma chiediamo che il Consiglio Comunale abbia come priorità il bene della città e dei propri cittadini; le nostre priorità sono legate alla  tutela del lavoro e dei lavoratori. Ecco perché lunedì interverremo con molti lavoratori al consiglio per far capire che le scelte che esso prenderà dovranno avere come principio la salvaguardia del lavoro.
In questi e in merito al futuro della società, come ad esempio la possibilità della gara europea o partecipata al 100 %” ma non hanno valutato le dannose  ripercussioni che tale eventualità potrebbe avere  sui lavoratori e sull’intera economia della nostra città”.

“A conferma di ciò – continua Ugl – alcuni esponenti dell’Università Pontina hanno relazionato sulle ripercussioni che tale decisione potrebbe causare, ed hanno invitato l’Amministrazione a ponderare bene la scelta, e a prendere in considerazione la partecipazione in “House Proving”, una scelta che metterebbe i lavoratori in una continuità sia contrattuale che lavorativa.
Di contro una gara europea, da una parte potrebbe garantire parte dei posti di lavoro ma i contratti rientrerebbero nella nuova categoria a tutela crescente”.

“Sull’ onda dell’ imponente manifestazione del primo maggio continua la mobilitazione della nostra Organizzazione Ugl affinché tornino ad essere prioritari nell’agenda politica nazionale e  locale temi essenziali per la crescita del Lavoro, quello vero, le Tutele, per tutti, e soprattutto in questo caso la tutela  dell’Ambiente.

Più informazioni su