Seguici su

Cerca nel sito

Superare gli stereotipi per contrastare la violenza sulle donne

Il Convegno organizzato da Soroptimist l'8 maggio presso il Teatro Ponchielli

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Soroptmist  International Club di Latina ha organizzato per il giorno 8 Maggio 2015, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso il Teatro Ponchielli di Latina, il Convegno “Superare gli stereotipi di genere per contrastare la violenza “. Il Convegno costituisce un momento di confronto, ma soprattutto di riflessione sul tema della violenza sulle donne, tra gli Esperti, i rappresentanti delle Istituzioni e Associazioni locali, i docenti, gli studenti, i genitori. Costituisce, altresi’, il momento conclusivo di un percorso culturale, sociale, storico, antropologico di due anni che il Soroptmist ha dedicato al tema della violenza sulle donne.

“Affrontare il tema della violenza sulle donne riguarda la cultura delle relazioni, è necessario contrastare la percezione molto diffusa, quella di rappresentare la violenza come emergenza di ordine pubblico,come allarme sociale, come qualcosa che ci colpisce per l’efferatezza dei fatti. Lo dichiara in un comunicato la Presidente di Soroptimist Latina, Giuliana di Veroli. “Ogni Comunità – prosegue – dovrebbe interrogare se stessa per trovare quei fili sottili che ci legano gli uni agli altri. Il tema della violenza va affrontato non come devianza che richiede interventi repressivi, ma, come per l’appunto, cambiamento culturale del rapporto uomo-donna ,senza penalizzare né l’uno né l’altra. E l’educazione di genere è provare di costruire degli strumenti di libertà per  essere delle persone, senza schiacciare la mascolinità dell’uomo e la femminilità delle donne; essa inizia fin di primi anni di vita in famiglia e a scuola,offrendo  ai giovani diverse opportunità per rapportarsi  positivamente con l’altro. Abbiamo iniziato il percorso nel Novembre 2014 con un’attenta riflessione sull’evoluzione dell’associazionismo femminile rivendicativo di  fine ottocento e delle lotte delle donne per modificare gli stereotipi di  genere  per essere soggetti e non cose,presentando il testo di Fiorenza Taricone “Ottocento romantico” Ediz.Aracne. Un’altra tappa importante è stata l’analisi della condizione femminile nel secondo dopoguerra nel  centro e sud Pontino.

Le donne di questo territorio si trovarono a lottare non solo per le difficili condizioni economiche di quel periodo ma soprattutto per l’atteggiamento culturale del tempo di stampo patriarcale,condizione esaurientemente descritta dall’autrice Anna Laura Sanfilippo nel testo “Pane, amore e politica”. Ediz. Ediesse. Il ruolo della donna e dell’uomo oggi, il pensiero della differenza,  gli stereotipi di genere, il loro superamento, le rappresentazioni culturali del rapporto uomo donna,la legislazione antidiscriminatoria italiana ed europea, donna e salute – la medicina di genere, organismi di parità, sono alcuni degli argomenti trattati durante il Corso “Educare alla diversità di genere” organizzato dal Soroptmist, rivolto ai docenti delle scuole del Comune di Latina ,per n° 36 ore in aula e 24 ore con i loro studenti a scuola. Delle 25 adesioni iniziali sono arrivate al termine del corso 20 corsiste, alle quali, al termine del Convegno, sarà rilasciato un attestato di frequenza. E’ stato possibile organizzare il corso non solo per la collaborazione dell’Assessorato ai  Servizi Sociali del Comune di Latina ma anche perché il Soroptmist Nazionale ha firmato con il Miur,  nell’Aprile del 2014, un Protocollo d’Intesa per promuovere, mediante percorsi formativi  in ambito scolastico, l’avanzamento della condizione femminile, la cultura del rispetto dei diritti e delle pari opportunità ,nonché prevenire e contrastare ogni tipo di violenza e di discriminazione sulla base del genere e dell’orientamento sessuale.

Durante il Convegno,oltre agli interventi di esperti e politici, saranno di verifica gli interventi degli studenti che con la guida dei docenti, che hanno frequentato il corso, sono stati sollecitati ad analizzare il tema in profondità tanto che con l’aiuto di tecniche multimediali presenteranno le loro  riflessioni, il loro punto di vista e il loro pensiero sulle differenze. Sarà presentata, inoltre, dalla  Vice Presidente Nazionale del Soroptmist  Mariolina Coppola una applicazione, ideata e realizzata da tredici Club Soroptmisti  italiani,tra cui  quello di Latina: App  S.H.A.W. (Soroptmist Help Application Women)  che ha come obiettivo quello di rendere gli smartphone delle donne, in situazione di pericolo, strumenti utili per dare l’allarme , per conoscere le principali informazioni  legali e la lista dei principali centri antiviolenza. Con questa iniziativa – conclude – il Soroptmist di Latina ,ancora una volta, ha offerto alla Comunità  locale,nell’ambito delle sue finalità, un servizio per migliorare la condizione femminile”.

Più informazioni su