Seguici su

Cerca nel sito

Allievi B, Semifinale Playoff: Ostia ’99 in finale per il titolo contro la Nuova Tor Tre Teste!

Il gol di Carrera stende il Certosa

Più informazioni su

Il Faro on line – L’urlo di gioia di capitan Carrera, e la sua corsa verso la tribuna di un Anco Marzio vestito a festa, è l’immagine meravigliosa di una giornata che si conclude con l’epilogo voluto da tutto l’ambiente biancoviola. L’Ostiamare, classe 1999, supera un coriaceo e ben organizzato Certosa e vola all’ultimo atto, alla finale per il Titolo di categoria, e Sabato 9 Maggio (sede e orario da confermare, ndr) contenderà l’alloro alla Nuova Tor Teste che, nell’altra semifinale, ha superato 3 a 1 l’ Urbetevere.

Gara emozionante, combattuta, con qualche brivido nella parte iniziale di prima e di seconda frazione (un palo e una traversa spizzicata dagli ospiti) ma poi l’ Ostiamare trova il guizzo vincente, a pochi istanti dai supplementari, con il suo capitano, e dunque accede alla finalissima contro l’undici del Candiani. Non è stata semplice domare il Certosa. Fin dalle prime battute l’undici di Via di Centocelle che, dopo il secondo posto nella regular season del Girone B, aveva passato il quarto di finale con l’1 a 1 dts contro la Vigor (per miglior posizione in graduatoria, ndr) si è dimostrato valido avversario, ben organizzato e pronto a scatenare le sue frecce, tra le quali il numero 7, Origlia, tra i migliori nella compagine di Torretti. Al 20′, però, i ragazzi di Vincenzo Ranese, in campo direttamente nella semifinale grazie alla vittoria del torneo regolare nel Girone A, vanno vicini alla rete. Invenzione di Morra che, poco prima dell’ingresso in area, serve con un assist di tacco Mirante. Il numero sette biancoviola conclude di prima intenzione ma non prende piena la palla e di conseguenza non inquadra lo specchio della porta difesa da Rosati. I ’99, sostenuti dal tifo dell’Anco Marzio insistono, ma devono fare anche attenzione alle ripartenze della squadra ospite, sempre insidiosa nel ribaltare l’azione da difensiva in offensiva.

Grande lotta a centrocampo, poche le occasioni nella seconda parte del primo tempo. Così al riposo è 0 a 0. Si riparte, dopo l’intervallo, e Cerra, in campo dall’inizio, lascia il posto a Mambrini, con Chinapah che inizia a riscaldarsi. I primi minuti della ripresa, però, vedono il Certosa spigliato e avanti più pericolosamente dell’ Ostiamare. Al 15′ occasione importante: fuga di Origlia che entra in area e conclude, palla sul palo e poi lontana dall’area biancoviola. Pochi minuti e ci prova ancora la formazione di Torretti con Pratillo. Sulla sponda del compagno, il numero quattro sfodera un gran tiro di prima intenzione con la palla che va a toccare l’incrocio dei pali. 

Ma la grande forza di questo gruppo targato Vincenzo Ranese è anche quella di saper soffrire e poi colpire. Dapprima arriva l’occasionissima per il subentrato Chinapah che, vivacissimo come sempre. sull’angolo di Cabella, sbuca sul secondo palo e colpisce, trovando il salvataggio provvidenziale di Amente, poi però la rete si gonfia. Al minuto 39, quando il capitano, Carrera, risolve una mischia in area, trovando il pertugio giusto. E’ gol!!!E’ FINALE….SI VOLA ALL’ULTIMO ATTO…AVANTI OSTIA ’99!!! 

OSTIAMARE: Vicchi, Miconi, Dolor, Belardelli, Laudicino, Carrera, Mirante, Cabella, Russo, Morra (25’st Chinapah), Cerra (1’st Mambrini). A disp.: Rossi, Forchino, Modanesi, Tornatore, Bizzaglia. All.: Vincenzo Ranese. 
CERTOSA: Rosati, Zuffi (7’st Bizzocchi), Gioia, Pratillo, Di Spirito, Amente, Origlia, Giordani, Volanti (27’st Calì), Arfaoui (5’st Ruggieri), Conti (20’st Di Cosimo). A disp.: Tudini, Valeri, Hema. All.: Stefano Torretti. ARBITRO: Guida di Civitavecchia. ASSISTENTI: Giallatini di Civitavecchia, Conte di Albano. MARCATORE: 39’st Carrera (OM). 

(Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio)

Più informazioni su