Seguici su

Cerca nel sito

Record di partecipanti per “La Risalita del Tevere”

Al via per la risalita del Tevere 20 imbarcazioni con 190 persone a bordo

Più informazioni su

Il Faro on line – Record di partecipanti alla Risalita del Tevere del prossimo 10 maggio con ben 20 imbarcazioni iscritte per un totale di oltre 190 persone che saliranno a bordo di gommoni e barche in questa edizione. La manifestazione organizzata quest’anno da Assonautica Romana ha avuto un elevato numero di richieste sia da parte dei diportisti che di privati che hanno tempestato di richieste l’organizzazione per poter salire a bordo di una delle imbarcazioni che risaliranno il fiume Tevere da Fiumicino finonel cuore di Roma all’altezza di Porta Portese.

“Abbiamo dovuto limitare il numero delle imbarcazioni per motivi di sicurezza e quindi anche il numero degli equipaggi imbarcati. Siamo rimasti piacevolmente sbalorditi nel riscontrare un interesse così elevato da parte di molte persone che ci hanno contattato per poter prendere parte a quest’esperienza unica ed emozionante come la risalita del fiume Tevere tanto caro a noi romani” – dichiara Cesare Pambianchi Presidente Assonautica Romana.
La navigazione del fiume rappresenta infatti una tra le esperienze più belle che si possano effettuare  nella quale è possibile ammirare la natura che lo circonda e l’utilizzo di imbarcazioni come i gommoni rende la navigazione più affascinante dato il diretto contatto che questo tipo di battelli possono dare”.

La Risalita del Tevere 2015 coinvolge anche le istituzioni, le forze dell’ordine e gli appassionati della nautica in un’itinerario che proietta idealmente indietro nel tempo i partecipanti, in un contesto storico e naturalistico che fà dimenticare per un giorno di ritrovarsi a navigare in un fiume che oggi è compreso in una grande metropoli come la città di Roma.

La navigazione del Tevere ha lo scopo di sensibilizzare le istituzioni sulle tematiche legate al diporto in Italia e al degrado in cui versa ormai da anni il biondo Tevere.
La manifestazione si augura che vengano affrontati i problemi connessi alla navigabilità di questo storico fiume per renderlo fruibile a tutti e diventare un valore aggiunto al turismo della città di Roma.

Ad affiancare in questa edizione Assonautica Romana anche l’Associazione Nautica Regionale Lazio, il cantiere Giada 96, Suzuki Marine Roma e la  Sailornet.

Più informazioni su