Seguici su

Cerca nel sito

Cisterna film festival, opere da tutto il mondo

Iscrizioni aperte fino al 24 maggio, circa 2.000 gli iscritti

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono circa duemila i cortometraggi iscritti da ben 75 paesi nel mondo quando mancano ancora oltre venti giorni alla scadenza del bando, fissata al 24 maggio. Parte sotto i migliori auspici il “Cisterna Film Festival – Festival Internazionale del Cortometraggio” organizzato dall’associazione culturale Mobilitazioni Artistiche, in collaborazione con l’associazione Viale del Cinema e patrocinio del Comune di Cisterna, rivolto a filmaker, fotografi, società, associazioni e scuole.Il concorso nasce dall’incontro tra il regista Cristian Scardigno e l’attrice e regista teatrale Marianna Cozzuto, entrambi di Cisterna.

Scardigno, pluripremiato in concorsi internazionali di cortometraggio, direttore per quattro anni del Priverno Film Festival e attualmente nelle sale cinematografiche con il lungometraggio Amoreodio ispirato al delitto di Novi Ligure, è il direttore artistico del concorso, mentre Cozzuto, presidente dell’associazione Mobilitazioni Artistiche, curerà l’organizzazione. “Cisterna – affermano – ha una storia che sfiora un’ampia serie di generi cinematografici: dal western dei suoi butteri, al film di guerra per le distruzioni belliche, dal neorealismo della bonifica, allo storico con i pontefici, cardinali e principi di tutta Europa ospitati nel palazzo dimora dei duchi Caetani. E poi c’è Ninfa, splendida location è già set per riprese cinematografiche o televisive. Eppure non c’è una sala cinematografica, ed è anche per colmare questa mancanza che nasce il Cisterna Film Festival”.

Si conosceranno il prossimo luglio i titoli dei venti cortometraggi che verranno proiettati pubblicamente in Piazza XIX marzo il 21, 22 e 23 agosto. Un difficile e attento lavoro di selezione non soltanto per il gran numero di adesioni ma anche per l’elevata qualità delle opere, considerato che tra gli iscritti compaiono vari registi vincitori di prestigiosi concorsi internazionali. “La rassegna – spiegano Scardigno e Cozzuto – vuole essere una vetrina per tutte quelle opere indipendenti di valore che non trovano spazio nella distribuzione commerciale del cinema italiano e internazionale e un luogo d’incontro per tutti i professionisti del settore. La manifestazione, inoltre, vuole dar spazio anche ad altre espressioni artistiche quali la video arte e la fotografia attraverso sezioni collaterali”.

La partecipazione al festival è totalmente gratuita. Sono ammessi cortometraggi a tema libero di ogni genere (fiction, animazione, documentario, sperimentale), girati in qualsiasi formato e della durata massima di  20 minuti. Sono ammessi cortometraggi già presentati o premiati in altri concorsi.La giuria del festival premierà il Miglior Film in Concorso, e assegnerà alcune Menzioni Speciali. Il pubblico presente durante le proiezioni, assegnerà il Premio del Pubblico.

Più informazioni su