Seguici su

Cerca nel sito

Dimissioni De paolis, sembrano riaffacciarsi vecchi assessori

Il Sindaco: “Ringrazio Romolo per il grande lavoro svolto. Il suo impegno è stato importante per la città”.

Più informazioni su

Il Faro on line – Era tutto pianificato, per un avvicendamento è stato fatto dimettere quello che viene considerato il migliore assessore della giunta Di Fiori, Romolo De Paolis, che ieri ha rassegnato le dimissioni da assessore all’ambiente, come richiestogli dai due referenti consiglieri comunali del gruppo dell’Unione democratica ardeatina, Uda, quale Mauro Iacoangeli e Franco Marcucci.  
“Ringrazio Romolo per il grande lavoro svolto – ha spiegato il sindaco Luca Di Fiori – E’ stato presente quotidianamente sui problemi più impellenti: il suo impegno è stato importante per la città”. A De Paolis sono giunte su face book, le congratulazioni di tanti cittadini: “Peccato, è l’assessore più attivo. Un altro ha scritto: le persone perbene, attive, disponibili pronte a lavorare per il bene comune, ad Ardea la politica in genere gli chiedono, sempre di dimettersi da organizzazioni di ogni genere.
Una signora invece sfiduciata dei politici di Ardea scrive: Ha fatto bene a dimettersi”.  

C’è invece chi ritiene il tutto è stato fatto in una logica di alternanza avendo finito il De Paolis il suo tempo, un assessore che chi sa dove verrà pescato, del resto il gruppo dell’Uda, non esiste in consiglio esiste il gruppo misto. Intanto da più parti si vocifera che De Paolis, possa essere sostituito dall’ex vice sindaco Raffaella Neocliti, anch’essa attiva e sempre disponibile, instancabile lavoratrice per il bene del paese. Il nome di Neocliti sembra proposto in una prostituiva futura che potrebbe vedere dimissionaria anche l’attuale vice sindaco Alessandra Cantore in quota Volante.  

Un altro nome che viene evocato spesso, è quello dell’ex assessore all’ambiente Nicola Petricca. Molti all’ambiente c’è chi vorrebbe far nominare persone addestrate a controllare uomini e mezzi, un po’ come un maresciallo aiutante di una caserma. C’è invece chi ritiene che i due consiglieri Marcucci e Iacoangeli avrebbero dovuto chiedere l’azzeramento della giunta, anche perché è composta da tanti incapaci e poco attivi assessori. Il vero problema non è tanto la giunta ma l’intera amministrazione Di Fiori che sempre più forte con i deboli e debole con i forti, ha portato il paese alla rovina e i commercianti alla disperazione.

Ci si avvicina alla stagione estiva ed il è in un totale stato di abbandono, con problemi di concessioni demaniali come denunciato con accuse tutte da provare dal consigliere Luca Fanco. Un paese ove ancora non arrivano le prenotazioni per le case estive, un paese ove si sono diversi B & B ma due o tre alberghi con meno di un centinaio al massimo di camere. Un paese ove i passi a mare in prevalenza sono ostruiti da sbarre regolate da privati, insomma una situazione che certo assessori come Romolo De Paolis, non sono riusciti a cambiare, ma ancor meno ci stanno provando i restanti assessori.

Luigi Centore

Più informazioni su