Seguici su

Cerca nel sito

Amministrazione e Ater: “Un incontro per chiarire, capire e fare”

Assessore Pantanelli: "È stato un incontro nel quale i due Enti hanno visionato lo stato di avanzamento dei vari progetti in corso"

Più informazioni su

Il Faro on line – L’assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica Massimo Pantanelli si è incontrato con il commissario dell’Ater Antonio Passerelli. Proprio l’assessore informa circa i contenuti della riunione: “È stato un incontro interlocutorio nel quale i due enti, amministrazione comunale e Ater, hanno visionato lo stato di avanzamento dei vari progetti in corso. Per quanto riguarda lo stabile di via Canova (dove è prevista una scuola al piano terra ed alloggi per giovani coppie o anziani nei piani superiori, ndr) sono già stati ottenuti i pareri positivi di diversi enti e per alcune richieste di integrazione dell’Asl, l’Ater sta già provvedendo. Per quanto riguarda le sagome J e K invece, ci sono sostanziali novità: nella prima è quasi completato l’iter.

Mancano solo alcuni dettagli e poi si potrà procedere alla firma del contratto e della convenzione fra Ater e Comune per far partire in tempi celeri le costruzioni mentre per quanto riguarda la sagoma K, la società detentrice ha partecipato al bando emanato dall’Ater e quindi attendiamo con ottimismo che la commissione dell’Ater esamini le varie proposte ricevute per eventualmente vedere procedere contemporaneamente alla realizzazione degli edifici.
Sempre l’Ater sta anche procedendo speditamente verso l’inizio dei lavori per la trasformazione degli ex magazzini delle farmacie comunali in 5/6 nuovi alloggi, restando oramai solamente il tempo per l’aggiudicazione dei lavori di realizzazione”.

“Infine per Torre d’Orlando – continua Pantanelli – si è deciso di istituire una commissione tecnica composta da un ingegnere del Comune, un tecnico dell’Ater ed un tecnico esterno,  per definire i costi di investimento per l’urbanizzazione dell’area, acquisita dall’Ater nel passato, e sulla base di dati certi valutare se si possa dare l’avvio ad una iniziativa di edilizia popolare”.Sull’argomento casa e gestione degli immobili residenziali del Comune si è concentrata la seconda parte dell’incontro”. 

“Si è affrontato l’annoso problema della gestione Ater degli immobili comunali – chiude Pantanelli – avvenuta però senza che le passate amministrazioni avessero mai sottoscritto un qualsiasi contratto di servizio. Con il Commissario Passerelli abbiamo convenuto sula necessità di strutturare i nostri uffici per la gestione congiunta degli immobili con la più efficiente suddivisione dei compiti”.

Più informazioni su