Seguici su

Cerca nel sito

Un convegno alla conquista dei mercati Arabi. Settori agroalimentare e turismo

Prendere la certificazione Halal per unire lo stile italiano nel mondo

Più informazioni su

Il Faro on line – Il convegno è rivolto al settore agroalimentare e alla ricezione turistico alberghiero. La Green Model, società di consulenza di Latina, insieme a Bureau Veritas, leader mondiale nella verifica delle conformità e certificazioni, organizzano un seminario sulla Certificazione Halal rivolto alle aziende agroalimentari e alle strutture ricettive della provincia di Latina. L’appuntamento è previsto per martedì 26 maggio 2015, dalle ore 09:00 alle ore 13:00, presso l’Hotel Europa di Latina (Via Emanuele Filiberto, 14 – Latina).

Sarà l’occasione per ascoltare e confrontarsi con i consulenti della Green Model e con i responsabili di Bureau Veritas sulle enormi potenziali che potrà garantire la Certificazione Halal per conquistare i ricchi mercati Arabi.
La Certificazione Halal è lo strumento che può consentire alle eccellenze del “Made in Italy” di raggiungere o incrementare la penetrazione nei mercati dei Paesi con significativa presenza di persone di fede islamica, quindi di ampliare l’export e l’offerta ricettiva presso le strutture turistiche italiane.  La Certificazione Halal è, infatti, applicabile a tutte le aziende interessate a dimostrare a terzi che i propri prodotti sono realizzati con ingredienti e con modalità di produzione conformi ai principi della dottrina islamica.

In questo ambito verranno affrontati, oltre agli aspetti tecnici dei processi produttivi, gli aspetti culturali e le ricadute sociali per l’integrazione delle diverse culture, il tema generale dell’importanza della certificazione come opportunità di sviluppo per le imprese agroalimentari, assecondando da un lato la domanda dei distributori nazionali di acquisti di prodotti Halal, dall’altro le esportazioni verso i Paesi di fede islamica. L’incontro è dedicato in particolar modo a rappresentanti, imprenditori, manager di aziende, coinvolti nelle filiere: agroalimentare e ricezione turistico alberghiero. 

Più informazioni su