Seguici su

Cerca nel sito

Consiglio metropolitano, tutti i sindaci uniti contro i tagli di Renzi

Il sindaco Cozzolino: "Il turismo verrà incrementato dal Giubileo"

Più informazioni su

Il Faro on line – Presente anche il sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino questa mattina alla conferenza della Città Metropolitana. All’ordine del giorno l’approvazione del rendiconto del bilancio 2014 (astenuto Cozzolino), periodo nel quale l’allora Provincia era commissariata. Approvato il rendiconto, il sindaco Marino ha provveduto ad illustrare le linee programmatiche. Il Sindaco di Civitavecchia ha fatto presente l’importanza del turismo nelle linee programmatiche, invitando la Città Metropolitana ad attivarsi al più presto per strutturare la ricettività in vista del Giubileo.

“Il Giubileo sarà un evento straordinario che porterà milioni di turisti a visitare Roma e i dintorni – afferma Cozzolino – e le nostre infrastrutture logistiche non potranno farsi trovare impreparate. È dovere non solo dei Comuni coinvolti ma anche della Città Metropolitana e della Regione farsi parte dell’organizzazione di questo importante aspetto perchè il primo impatto che i turisti stranieri hanno con l’Italia incide molto sull’idea generale che si fanno del paese intero”. Il Sindaco Cozzolino ha anche sollecitato, con il sostegno del consigliere del M5s Emanuele Dessì, sia il Sindaco Marino che il vice sindaco Mauro Alessandri, ad una rapida approvazione del nuovo regolamento per gli Ncc che ormai aspetta da tempo solamente la ratifica del consiglio.

“Sia Marino che Alessandri già sapevano di questa nostra assoluta priorità – continua il Sindaco Cozzolino – perchè avere solo 6 licenze a Civitavecchia è assurdo. Marino ed Alessandri hanno compreso la nostra esigenza ed ora speriamo che passino presto dalle parole ai fatti perchè questa situazione è insostenibile”. La conferenza ha anche approvato all’unanimità un ordine del giorno (primo firmatario il sindaco di Cerveteri Pascucci) per mettere in atto tutte le iniziative possibile per opporsi alla decisione del Governo di tagliare il Fondo di Solidarietà di circa 500 milioni di euro per la Città Metropolitana.

“Il nostro Comune subirà tagli per mano di Renzi per poco meno di 3 milioni di euro – chiude Cozzolino – e sono numeri shock anche per gli altri sindaci. Non si può pensare di prendere fondi sempre dai Comuni ed infatti l’ordine del giorno è passato all’unanimità, a prescindere dal colore politico. Togliendo risorse sempre ai Comuni, si finirà con il tagliare servizi essenziali ed i primi a pagarne le conseguenze saranno i cittadini. Tutti noi sindaci abbiamo convenuto di dover fare il possibile, anche mettendo in campo azioni plateali, per convincere il Governo a ritornare sui propri passi”.

Più informazioni su