Seguici su

Cerca nel sito

Un memorial per Pier Paolo Pasolini

Progetto: Urban Area open spaces – Roma 

Più informazioni su

Il Faro on line – Lo scorso 5 maggio, per il progetto Urban Area open spaces – Roma a cura dell’associazione a.Dnaproject in collaborazione con Teatro Del Lido, gli artisti romani Omino71 e Mr.Klevra hanno concluso un lavoro murale sulla struttura del Centro di Formazione Professionale “Pier Paolo Pasolini” nel loro quartiere: Ostia. Durante i lavori è stato programmato l’intervento di un terzo artista, giovane ma già noto nella scena capitolina e non solo:  Jerico, il quale ha proposto un intervento che valorizzasse sia tematicamente che concettualmente l’omaggio allo scrittore, regista, saggista e poeta Pier Paolo Pasolini che era già in corso d’opera: un rimando al film “Uccellacci e Uccellini” del 1966.

A 40 anni dalla sua morte, a pochi metri dall’Idroscalo, luogo del suo assassinio, e sull’edificio dell’Istituto scolastico a lui intitolato, i tre artisti hanno trasformato l’intero perimetro architettonico che affaccia sul cortile d’ingresso del complesso di via Baffigo 143, in un’opera che rappresenta non solo il ritratto rivisitato e reinterpretato di Pasolini, ma una vera e propria antologia di significati legati alla sua complessa e vasta poetica. 

Il CFP “Pier Paolo Pasolini”, grazie al corpo docente ed al dirigente che hanno colto la linea tematica che spontaneamente si è venuta a creare dall’intervento di Maupal a quelli di Omino71, Mr.Klevra e Jerico, hanno pensato di proporre il proprio Istituto come centro di un percorso dedicato proprio al grande intellettuale, stimolando la conoscenza della sua storia oltre che della sua ricca produzione letteraria attraverso opere permanenti di artisti contemporanei.Mercoledì 20 maggio, presso il CFP di Ostia, si terrà un incontro aperto per dare la possibilità di approfondire ciò che è stato realizzato con il progetto “Urban Area open spaces” dall’associazione a.DNA nei mesi precedenti, un punto di partenza per un progetto parallelo dedicato interamente alla figura di Pasolini proposto dall’Istituto.

Con Urban Area open spaces, a.Dna ha cercato di creare un percorso progettuale che, attraverso una stretta collaborazione con le scuole del territorio di Ostia, enti ed associazioni locali, ha dato vita ad attività didattiche formando una rete tra diverse realtà e le loro relative sedi. Dai workshop effettuati nel mese di marzo, gli artisti hanno avuto modo di confrontarsi con ragazzi e bambini di diverse fasce d’età, coinvolgendo docenti e genitori oltre ai molti curiosi che hanno partecipato agli incontri aperti presso il Teatro del Lido.

L’intervento murale, infatti, è il frutto dell’esperienza maturata in questi mesi di incontri ed interazioni con il quartiere le quali hanno attivato, dal basso, una partecipazione aperta ed orizzontale capace di far comprendere le motivazioni di un simile intervento ed anzi stimolando nuove attività, non solo artistiche, per la valorizzazione del potenziale culturale della zona. 

Più informazioni su