Seguici su

Cerca nel sito

La raccolta differenziata? Un fallimento di Pascucci

Il Pd ricorda di essere stato sempre contrario a Cupinoro e di essere a favore della salute pubblica

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dopo tre anni di mandato, ottenuto vincendo le elezioni al grido… ‘consideratelo già fatto’ per ogni punto del suo programma, stiamo assistendo al fallimento dell’azione di Governo della Giunta Pascucci fotografato in pieno dalla gestione dei rifiuti, la raccolta differenziata porta a porta che Pascucci prometteva di estendere a tutto il territorio entro il 2013!A distanza di due anni siamo ancora in alto mare, le imposte sui rifiuti ogni anno sono sempre più alte ed inoltre assistiamo alla diffusione di questo metodo di gestione dei rifiuti in tutti i comuni a noi vicini lasciandoci miseramente come ultimi della classe.Il prossimo 23 maggio i Comitati dei cittadini del territorio hanno organizzato una manifestazione contro la riapertura di Cupinoro – lo dichiara in un comunicato il Pd locale.

“Il Pd di Cerveteri ha più volte esposto la propria posizione su Cupinoro e quindi esprimiamo il massimo sostegno alle iniziative volte alla salvaguardia della salute dei cittadini. Ma ciò non può esimere dal sottolineare come i cittadini di Cerveteri in questo momento si trovino ad invocare la gestione virtuosa del rifiuto, premessa per depotenziare e chiudere le discariche, con il cappello dell’asino di chi ancora non ha neanche iniziato ad essere virtuoso!A questo punto ci preme evidenziare una serie di interrogativi riguardo la gestione dei rifiuti che è tema di natura ecologica, di innovazione tecnologica, di rispetto dell’ambiente e del territorio nonché di natura economica visto che il sistema è finanziato dalle imposte dei cittadini.
Ricordiamo che la scorsa Amministrazione Comunale aveva iniziato la diffusione della raccolta differenziata nel Comune di Cerveteri con l’utilizzo di fondi della Provincia di Roma non ancora totalmente utilizzati ed il contratto con la Tekneco è scaduto da tempo e la stessa ditta gestisce ancora il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti grazie all´istituto della proroga, che va ricordato, è uno strumento illegale, che va utilizzato solo in casi eccezionali e per periodi limitati nel tempo”.

“L’attuale amministrazione -continua il comunicato – ha bandito la gara per l’appalto per il servizio di igiene urbana e servizi complementari il 28/05/2014 ed annullato la stessa per motivi ancora ignoti con determinazione del responsabile del servizio ambiente della II^ Area Assetto, Uso e Sviluppo del Territorio n. 1381 del 14/08/2014; l’amministrazione ha quindi successivamente bandito la gara per l’appalto per il servizio di igiene urbana e servizi complementari il 27/08/2014 con scadenza di presentazione delle offerte il 15/10/2014.
Nel settembre 2014 ricordiamo che venivano consegnati i cantieri per nuovi lavori pubblici sull’Isola Ecologica di via Settevene Palo Nuova alla GML srl per € 150.000 che sarebbero dovuti essere ultimati in 110 giorni mentre attualmente sono ancora in corso.In ultimo, lo scorso 4 dicembre 2014 fu convocata la seduta pubblica della Commissione Aggiudicatrice per valutare le offerte inviate dalle aziende in risposta al bando pubblico per il nuovo servizio di igiene urbana del Comune di Cerveteri ed il criterio di aggiudicazione stabilito dal bando è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa”.

“Ciò premesso ci vengono alcuni quesiti da porre a Pascucci ed alla sua Giunta nonché ai consiglieri della sua maggioranza:
1. qual è l’esito del bando di gara? Dalla stampa (!) abbiamo appreso tramite due righe che attualmente c’è un ricorso al Tar di una ditta esclusa che ha ottenuto la sospensione della gara posticipando ulteriormente la conclusione dell’iter e quindi la partenza della raccolta differenziata porta a porta.
2. si può rendere noto le generalità dei partecipanti e quali siano state le offerte pervenute in virtù di un principio di trasparenza tanto decantato e poco praticato?
3. può comunicare la data reale di termine dei lavori in corso per l’isola ecologica, essendo l’opera propedeutica allo sblocco di una ulteriore quota di finanziamento provinciale per l’estensione del servizio di raccolta differenziata Porta a Porta in tutto il territorio?
4. l’Amministrazione Comunale, con la ditta aggiudicatrice del bando, ha già previsto le tempistiche per l’entrata in vigore del nuovo sistema di raccolta rifiuti con la definizione di una tabella “di marcia” per il passaggio dall’attuale al nuovo sistema che prevede certamente programmazione di incontri formativi con la popolazione?
5. quali sono i provvedimenti che sono stati intrapresi dall’Amministrazione Comunale, dopo avere riscontrato l’inadeguatezza del bando annullato per la gestione del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti?
6. L’amministrazione ha richiesto delucidazioni e chiarimenti in merito agli uffici competenti e in caso di risposta affermativa con quali motivazioni gli uffici competenti hanno giustificato l’annullamento della gara?
7. a questo punto,  quali sono i tempi previsti per l’aggiudicazione del servizio di igiene ambientale, visto che attualmente il servizio di raccolta continua ad essere gestito dalla società Teckneco utilizzando l’istituto della proroga?
8. nel prorogare il contratto con la società Tekneco, si è tenuto conto delle diverse condizioni rispetto al contratto iniziale (ad esempio lo stato di usura dei mezzi di raccolta, dei molti cassonetti di raccolta rotti e/o danneggiati)? Sono domanda abbastanza semplici che ora speriamo trovino una risposta”. 

Più informazioni su