Seguici su

Cerca nel sito

Attività antidroga, sette persone finite in manette

 Operazioni condotte dai carabinieri del Nucleo Radiomobile

Più informazioni su

Il faro on line – Nell’ambito di un’attività antidroga, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato due ragazzi romani di 22 anni, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due, all’esito di una perquisizione personale sono stati trovati in possesso di oltre 20 grammi di cocaina e hashish; in seguito, nella loro abitazione, un appartamento ubicato in via Salorno, i militari hanno rinvenuto e sequestrato tutto l’occorrente per confezionare e pesare la sostanza stupefacente.

Durante un controllo alla circolazione stradale effettuato sul Lungomare Paolo Toscanelli, un’altra pattuglia ha intimato l’alt a un’autovettura “Saab 900”. Il conducente, un 28enne di nazionalità serba e residente ad Ardea, noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi con la giustizia è risultato sprovvisto di patente di guida; per eludere il controllo, ha vanamente fornito false dichiarazioni sulla propria identità, ma è stato subito scoperto e arrestato.

Durante i controlli notturni, una pattuglia ha sorpreso un 26enne romeno, in Italia senza fissa dimora, intento a rubare materiale ferroso in un centro di raccolta dell’AMA ubicato in Piazza Giovanni Battista Bottero. Il giovane ha vanamente tentato la fuga ma è stato prontamente raggiunto e arrestato con l’accusa di tentato furto aggravato.

A Ostia Antica, due carabinieri che stavano pattugliando il quartiere hanno arrestato una donna romena di 39anni con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. La donna, in evidente stato di ubriachezza, stava litigando per futili motivi con gli occupanti di un appartamento ubicato in via delle Saline, ov’era stata ospitata qualche tempo prima. Quando i carabinieri si sono avvicinati per indurla alla calma, li ha immotivatamente aggrediti, ferendo lievemente uno di essi.

Infine, l’altro ieri pomeriggio i carabinieri del Nucleo Investigativo hanno arrestato due giovani cileni, in Italia senza fissa dimora, con l’accusa di tentato furto aggravato. I due sono stati sorpresi a frugare in una Fiat 500 lasciata in sosta in via delle Triremi, nella quale si erano introdotti arbitrariamente. Durante la perquisizione, i ladri sono stati trovati in possesso di arnesi da scasso e tre paia di occhiali, probabile provento di un precedente furto.

Più informazioni su