Seguici su

Cerca nel sito

Nordicwalkinrome, il 30 e 31 maggio

Il Faro on line - "Ho scoperto il Nordic walking perché mi piace camminare all’aperto e me ne sono subito innamorata. Unisce il fascino della camminata nella natura o tra i monumenti della città ai benefici di un’attività fisica con precise regole sportive. Fa bene, ma stimola anche un interesse per l’ambiente e la cultura, oltre ad avere un valore sociale, perchè crea un gruppo di persone con obiettivi in comune". Così l’ex-Miss Italia Tania  Zamparo spiega il suo ruolo di madrina della seconda edizione di NordicwalkinRome, manifestazione organizzata da Gosports by Univers e Scuola italiana Nordic Walking, che si terrà a Roma il 30 e 31 maggio e che  vedrà  una folla di appassionati della disciplina tra i monumenti della Roma imperiale.

“Ho un bimbo piccolo e dopo aver partorito ho sperimentato quanto questa disciplina può essere utile per una donna che vuole riacquistare la forma, senza rinchiudersi in palestra ma scegliendo un’attività all’aria aperta e a contatto con la natura – conclude la Zamparo - i risultati, poi, si vedono subito: non solo sulla linea fisica, ma anche sulla salute della mente. Dopo una bella passeggiata con le racchette mi sento più serena e in pace con me stessa».

La «camminata nordica» con l’uso dei bastoncini, nata a fine anni ’90 nei Paesi scandinavi, è considerato  uno sport «rosa»: infatti,  l’85 per cento dei praticanti - in Italia sono 400 mila, nel mondo 15 milioni concentrati soprattutto in Europa - è rappresentato da donne. Questa attività all’aria aperta, che sta rapidamente conquistando il mondo e in particolare l’Italia,  usa la tecnica dello sci da fondo, ed è considerata una delle più complete in assoluto per tenersi in forma, socializzare, conoscere meglio la natura e le città d’arte.

L'ex Miss Italia, conduttrice e giornalista sportiva, dopo la prima giornata  nel Parco di Villa Pamphili, con lezioni propedeutiche degli istruttori di NW,  darà il via sul piazzale del Pincio ai partecipanti, che arriveranno da ogni parte d’Italia. L’itinerario toccherà i principali monumenti della capitale: da villa Borghese a piazza di Spagna, i Fori Imperiali, il Colosseo, il Circo Massimo, il Campidoglio, il Pantheon, piazza Navona, piazza del Popolo e ritorno al punto di partenza.
Donatella Gimigliano

Più informazioni su

Più informazioni su