Seguici su

Cerca nel sito

Le opere, le riforme e la carità di Papa Innocenzo XII in un convegno

Anzio ha ospitato l'importante evento nell'ambito dell'Anno Innocenziano

Più informazioni su

Il Faro on line – Le opere, le riforme e la carità di Papa Innocenzo XII in un convegno ad Anzio il 23 maggio scorso. L’evento rientra negli appuntamenti che si stanno celebrando per l’Anno Innocenziano. La Sala Fides dell’Arcipretura dei Ss. Pio e Antonio, ha ospitato sabato 23 maggio scorso un interessantissimo convegno dal tema: “Innocenzo XII tra riforme e carità”. L’evento culturale, che è stato molto partecipato si è svolto nell’ambito delle manifestazioni che si stanno celebrando in occasione dell’Anno Innocenziano per il 4° centenario della nascita di Innocenzo XII che per Anzio fu il Padre della sua rinascita. Il convegno si è aperto con i saluti e l’introduzione dell’Arciprete P. Francesco Trani che, insieme al Comune di Anzio, all’associazione Palio del Mare e al Comitato Anno Innocenziano, si stanno adoperando per la positiva riuscita di tutti gli eventi in programma.

Padre Francesco ha introdotto i relatori ovvero Monsignor Ugo Dovere docente di Storia della Chiesa alla Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli e l’arch. Cesare Puccillo Storico locale. L’intervento di Monsignor Dovere si è basato sui nove anni di pontificato di Innocenzo XII dal 1691-1700 tra riforme, politica e voglia di cambiamento. Con l’ausilio di immagini Dovere si è calato nel periodo storico in cui Innocenzo XII ha operato come Sommo Pontefice analizzando tutte le grandi innovazioni messe in campo da questo papa illuminato e desideroso di rendere la chiesa nuova, umile e rivolta a chi ha più bisogno.

Sono state ricordate la riforma della Curia Innocenziana, riunita in un palazzo ad hoc che è l’attuale palazzo di Montecitorio, le sue opere per la crescita di Roma e dello Stato Pontificio, ma anche il suo stile di vita semplice e parsimonioso come della sua fermezza e abilità politica. La parola poi è passata all’arch. Cesare Puccillo che ha interessato il numeroso pubblico presente relazionando sull’opera fondamentale di Innocenzo XII per la rinascita culturale, religiosa, civile e sociale di Anzio. Innocenzo XII, è ormai fuori di dubbio, fu l’artefice della ricostruzione di Anzio come comunità civica, riunita attorno al suo porto e alle altre opere che furono compiute sotto l’influenza e la volontà di Papa Pignatelli.

Il Convegno si è poi concluso con i saluti del Sindaco di Anzio Luciano Bruschini e i ringraziamenti del Consigliere delegato per l’Anno Innocenziano Velia Fontana estesi anche all’Istituto Alberghiero “M.G. Apicio” per la collaborazione al momento di convivialità che è seguito al convegno. A tutti è stato dato appuntamento al 12 luglio, dopo i festeggiamenti patronali e la 4a Edizione del “Palio del Mare” che onora sempre la memoria di Innocenzo XII, per una giornata clou che prevedrà la presenza in Anzio S. Em.za Card. Gianfranco Ravasi per la suggestiva e unica Benedizione ai Naviganti, lo scoprimento del monumento bronzeo dedicato a Papa Innocenzo XII opera del M° Manzo, e del Pontificale presso la Chiesa Madre dei Ss. Pio e Antonio con la benedizione della grande tela raffigurante Innocenzo XII realizzata e donata alla città dal maestro Marco Massarelli. 

Più informazioni su