Seguici su

Cerca nel sito

Patriae Ardea: “La prosopopea del nostro Sindaco continua a mietere danni”

Walter Giustini: "L'amministrazione ha impoverito il territorio"

Più informazioni su

Il faro on line – “Lo sfacelo continua. La prosopopea del nostro Sindaco continua a mietere danni in pregiudizio della città e dei cittadini. Non bastava essere etichettati come il Comune Marittimo con il mare peggiore, ora leggiamo sulla stampa che anche gli affitti di immobili più bassi di tutta la zona si pagano ad Ardea per il dissesto ecologico, urbanistico e della sicurezza in cui questa Amministrazione ha traghettato il territorio, impoverendo la cittadinanza” – afferma in un comunicato Walter Giustini, Patriae Ardea.

“Prima avevo appellato il nostro Sindaco come Attila – prosegue Giustini-  ora è andato oltre, troppo oltre. La sua maggioranza lo ha abbandonato, i suoi elettori maledicono il giorno in cui l’hanno votato, le Commissioni e i Consigli Comunali oramai sono diventati un’utopia, il territorio rantola, i finanziamenti erogati dagli Enti superiori vengono ignorati e il primo cittadino ha ancora l’ardire di farsi vedere in  giro sulla Piazza antistante la Casa Comunale, se non altro per farsi qualche partita a carte nei Bar della zona. Cosa c’è oltre la vergogna?”

“Siamo a pochi giorni dall’inizio della stagione balneare” – conclude l’esponente – e abbiamo i marciapiedi della Litoranea invasi da cumuli di sabbia, rifiuti sull’arenile e crateri sull’asfalto, ma la nostra amministrazione pensa ai tour turistici! Mi verrebbe da gridare: Cè un medico in sala? Patriae di Ardea, chiede a gran voce al Sindaco Di Fiori di dimettersi e di liberare la città dal male”.

Più informazioni su