Seguici su

Cerca nel sito

Catini: “La raccolta dei rifiuti non deve essere fatta davanti al centro commerciale” 

Il presidente Catini: "Di Fiori ha dimostrato, nel creare questo disservizio, tutta la sua incapacità nel gestire ad interim la delega all'ambiente"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il presidente Romano Catini annuncia per domenica prossima una spontanea protesta davanti al piazzale privato del centro commerciale per dissentire con l’amministrazione comunale, Sindaco in testa, che l’accordo per la raccolta dei rifiuti dei vacanzieri domenicali del consorzio non deve essere fatta davanti al centro commerciale. ” ” Non è possibile, come è avvenuto domenica scorsa, che un autocompattatore della raccolta rifiuti parcheggi nell’area dove i cittadini non solo del consorzio ma di quei quartieri come Lupetta, Lido dei Pini, prima di proseguire per Roma, si fermavano per gettare i rifiuti” – afferma Catini.

“Ancora una volta – spiega il presidente Catini – il Sindaco non ha mantenuto alcuna promessa, anzi ci ha creato un disservizio e danno alle attività commerciali nelle quali in quelle ore non si sono avvicinate per la puzza che emanava il mezzo nessuno avventore”.

“Il Sindaco – prosegue il presidente – aveva garantito un suo interessamento nell’emettere un ordine scritto al signor Andrea, responsabile di zona dell’Igiene Urbana affinché il mezzo venisse parcheggiato nell’area antistante gli uffici del consorzio ove ci sono duemila metri quadrati di terreno recintato di proprietà del consorzio per cui un mezzo del genere non avrebbe dato fastidio a nessuno oltre al fatto che eviterebbe di far diventare un’isola ecologica il piazzale del centro commerciale.

“I rifiuti – prosegue amareggiato Catini – sarebbero soltanto quelli dei consorziati. Io nell’accordo con il Sindaco avevo garantito un operaio del consorzio affinché sorvegliasse ed aiutasse i consorziati nel depositare i rifiuti, addirittura avevo chiesto uno cassone da camion cosa che mi era stata garantita tanto che avevo inserito nel pannello luminoso all’ingresso del consorzio l’accordo spiegando dove trovare il cassone per depositare i rifiuti e l’orario di apertura e chiusura del cancello”.

“Purtroppo – aggiunge il presidente – da quando all’ambiente si è dimesso l’assessore Romolo De Paolis il servizio ed i contatti con il consorzio non sono più buoni. Purtroppo il Sindaco ha vanificato il lavoro svolto dall’assessore De Paolis in favore dei consorziati e dei cittadini tutti, non a caso consorzi, comitati e presidenti di circoli politici ne hanno richiesto il rinserimento”.

Catini conclude con un affondo al Sindaco e dice – “Di Fiori ha dimostrato, nel creare questo disservizio, tutta la sua incapacità nel gestire ad interim la delega all’ambiente.
Domenica, se l’autocompattatore dovesse parcheggiare nel piazzale privato del centro commerciale ci troverà i manifestanti, e di nuovo la municipale e questa volta anche i carabinieri”.

Ad appoggiare il pensiero del presidente Catini, alcuni consiglieri del consorzio oltre all’amministratore del centro commerciale Luigi Mariani, per questo conclude Catini 

Luigi Centore

Più informazioni su