Seguici su

Cerca nel sito

Gli alunni di Sabaudia a lezione di differenziata! 

La percentuale di differenziazione si è attestata ad oltre il 65%, compiendo così, anche un piccolo ma importante salto di civiltà"

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono iniziati ieri mattina gli incontri organizzati dall’azienda Sangalli, titolare dell’appalto della raccolta dei rifiuti, con gli alunni delle Scuole del territorio comunale.  Gli incontri, previsti dal capitolato, intendono sensibilizzare i piccoli cittadini all’importanza della differenziazione dei rifiuti per un mondo più sostenibile e pulito. Questa mattina al Palazzo Mazzoni personale dell’area comunicazione dell’azienda Sangalli ha incontrato circa 400 ragazzi delle Scuole Medie dell’istituto Giulio Cesare ed ha mostrato loro, con un linguaggio adatto, i risultati raggiunti dai cittadini di Sabaudia nella raccolta differenziata, dimostrando quanti siano i vantaggi ed i risparmi in termini di acqua, energia e materie prime possibili con un corretto riciclaggio dei rifiuti.

Nel 2014 la percentuale di differenziazione del Comune di Sabaudia si è attestata ad oltre il 65%, compiendo così, oltre al raggiungimento di un obiettivo di legge, anche un piccolo ma importante salto di civiltà. Domani, 5 giugno, l’azienda Sangalli incontrerà i ragazzi delle classi quarte e quinte della Scuola Elementare di Borgo San Donato e lunedì 8 giugno toccherà ai ragazzi delle scuole elementari di Borgo Vodice e di Sabaudia Centro: tanti piccoli cittadini a cui andrà il ringraziamento dell’amministrazione comunale perché anche loro, come gli adulti, hanno imparato a differenziare bene i rifiuti, contribuendo a raggiungere ottimi risultati. E a tutti loro l’azienda Sangalli distribuirà un semplice ma divertente gioco da tavolo dal titolo “MemoRiciclo” che, come in una sorta di gioco delle coppie, aiuterà le famiglie a comprendere ancor meglio come differenziare correttamente i nostri rifiuti.

Dopo la distribuzione porta a porta del nuovo materiale informativo, tra cui l’utilissimo ecovocabolario, anche questa ulteriore iniziativa è finalizzata a far crescere sempre di più in tutti la consapevolezza dell’importanza di non creare più rifiuti da discarica e puntare invece a differenziare tutto il possibile. La realizzazione di questo ambizioso obiettivo non è poi così lontana, infatti i dati del mese di aprile 2015 parlano di un rifiuti differenziati per il 73%, un dato che conferma che anche i più refrattari a conferire “spazzatura riciclabile” si stanno convincendo dell’importanza di questo atto di civiltà.   

Più informazioni su