Seguici su

Cerca nel sito

I comuni di Ladispoli e Cerveteri chiedono alla Regione il potenziamento dei treni 

Latini: "Tra un treno e l'altro trascorrono anche due ore e mezzo"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Aderendo alla proposta lanciata dal coordinatore del Codacons, Angelo Bernabei, le amministrazioni di Ladispoli e Cerveteri hanno chiesto ai dirigenti di Trenitalia di potenziare i treni che dal litorale vanno a Roma sia nei giorni di festa che nelle prime ore del mattino dei giorni lavorativi”. Con queste parole il consigliere delegato alla mobilità Pierlucio Latini ha annunciato che è stata intrapresa una iniziativa congiunta dai comuni di Ladispoli e Cerveteri per sostenere una serie di richieste che da tempo avanzavano i pendolari del litorale. Che hanno anche raccolto migliaia di firme.

“Nella lettera – prosegue Latini – firmata da me e dall’assessore alla tutela del territorio, Andrea Mundula di Cerveteri, abbiamo chiesto a Trenitalia ed alla Regione Lazio di istituire un treno con partenza da Civitavecchia per Roma che transiti nelle stazioni di Marina di Cerveteri e Ladispoli attorno alle 5,30 del mattino sia la domenica che nei giorni festivi. Infatti in quei giorni non esistono treni con orari cadenzati che permettano ai turnisti di Ladispoli e Cerveteri di poter arrivare in tempo sui posti di lavoro”.

“Tra un treno e l’altro – continua lo stesso – trascorrono anche due ore e mezzo. L’altra richiesta riguarda gli studenti ed i lavoratori del litorale che viaggiano fino a Civitavecchia. Abbiamo chiesto che il treno regionale che attualmente ferma alla stazione di Ladispoli alle 7,37 ed a Marina di Cerveteri alle 7,42 sia anticipato di venti minuti per consentire a studenti e lavoratori di arrivare in tempo nella città portuale. Siamo certi che la Regione Lazio si dimostrerà ancora una volta sensibile alle richieste del popolo dei pendolari del nostro litorale”.

Più informazioni su