Seguici su

Cerca nel sito

Odori nauseabondi alla Nuova Florida

Il sindaco minimizza, il Psi chiede interventi immediati

Più informazioni su

Il Faro on line – “Cari cittadini della Nuova Florida, avete mai sentito quell’adorabile profumo che soprattutto in questi giorni in cui il caldo si sta finalmente facendo risentire, ci delizia su tutta una bella fetta del nostro amato quartiere? Si, quel profumino che parte da via Pratica di Mare, all’altezza della scuola materna, e che si diffonde nell’aria fino almeno a via Lecce, largo Genova e giunge fino a largo Udine! Bene, secondo il Sindaco Di Fiori, si tratta di un banale “odore fastidioso” e l’impianto che lo diffonde sarebbe perfettamente a norma, ergo respirate a pieni polmoni e tenetevi l’impianto cosi com’è!” – è quanto si legge in una nota della Consigliera Psi del comune di Ardea, Cristina Capraro, a margine dell’ultima seduta di Consiglio comunale in cui, senza mezzi termini, ha osato attaccare il Sindaco Di Fiori incitandolo a prendere provvedimenti per tutelare la salute dei cittadini di Ardea.
 
“Dunque, come molti già ben sanno, si tratta dell’odore prodotto dalla Pomar srl, l’azienda che detiene l’impianto biogas nella zona adiacente il Consorzio di Bonifica, già oggetto di attività di controllo da parte di Asl e Arpa Lazio (Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Lazio), e quindi oggetto di ordinanze di chiusura. Bene, ad oggi – continua la Capraro – nonostante le varie denunce che si sono susseguite negli anni e nonostante tutti questi controlli in cui sono state riscontrate criticità ben precise tra cui la presenza di scarichi non autorizzati e di stoccaggi non autorizzati di rifiuti, l’azienda continua a produrre, non solo biogas, ma anche e soprattutto un odore che rende l’aria irrespirabile, situazione oltre ogni limite della sopportazione, soprattutto per coloro che vivono o che hanno delle attività commerciali su questa parte di territorio”.

“Ovviamente, come ormai succede in maniera sistematica, gli atti di cui abbiamo fatto formale richiesta, come previsto da Regolamento comunale, e che potrebbero far chiarezza su tutta questa annosa questione non ci vengono forniti, se non in minima parte. E nel frattempo la nostra preoccupazione aumenta in maniera esponenziale, ma non solo per questi odori nauseabondi che rendono l’aria irrespirabile, ma anche e soprattutto per i potenziali pericoli per la salute pubblica”.

“Ci auguriamo che il Sindaco, quale Primo Cittadino e come primo responsabile della sanità pubblica del nostro comune, non continui a tergiversare e prenda immediatamente iniziative. Se ci sono dei controlli che debbono essere eseguiti, li facesse eseguire – conclude la Consigliera Psi – Chiediamo solo che venga tutelata la salute e il benessere dei nostri cittadini, e se il Sindaco Di Fiori non sarà in grado di farlo, state tranquilli, abbiamo già allertato gli organi regionali e presto arriveranno i primi provvedimenti a mettere la parola fine a questa preoccupante situazione”.   

Più informazioni su