Seguici su

Cerca nel sito

M5S: “I voti a Tassone hanno permesso l’elezione del Sindaco di Roma”

Di Pillo: "Se Marino avesse un briciolo di coscienza dovrebbe dimettersi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “48.000 voti a Tassone alle ultime elezioni amministrative. Questo numero dovrebbe far riflettere. Questi voti, che sono andati ad un personaggio che ha ricevuto misure restrittive da scontare ai domiciliari hanno permesso, sommati ai voti di altri sotto inchiesta, di eleggere Marino come Sindaco di Roma”. E’ quanto si legge in un comunicato di Giuliana Di Pillo, ex consigliere al X Municipio per il Movimento 5 Stelle.

“E’ chiaro – conclude l’ex Consigliere – il messaggio politico che questo dato dovrebbe esplicitare. Può oggi un sindaco continuare il suo mandato sapendo che i suoi voti arrivano dalla somma di quelli ricevuti in dote da candidati probabili delinquenti? La magistratura ha tempi e metodi diversi dalla politica.
Le responsabilità politiche si valutano giorno per giorno, e come diceva Falcone: Non solo un politico deve essere onesto ma deve soprattutto apparire tale . Anche per questo Marino si dovrebbe dimettere se avesse un briciolo di coscienza e amasse davvero questo città”.

Più informazioni su