Seguici su

Cerca nel sito

Roma-Lido: un pomeriggio d’inferno, i passeggeri liberati dai vigili del fuoco

AssoTutela: "Ė l’ennesimo devastante disservizio sui treni della Roma-Lido. Mercoledì è indetto uno sciopero"

Più informazioni su

Il Faro on line – Un pomeriggio che si è trasformato in un inferno. Migliaia di pendolari, studenti, cittadini stipati su vagoni arroventati hanno rischiato il collasso. Ė l’ennesimo devastante disservizio sui treni della Roma-Lido. Il convoglio, partito in ritardo dalla stazione Piramide, già saturo e privo di aria condizionata, si è improvvisamente bloccato dopo la stazione di Tor di Valle, all’altezza di via del Fosso del Torrino. Soltanto un laconico annuncio, dopo un quarto d’ora di fermo, per avvertire gli spaesati passeggeri che si era verificato un guasto e si stava provvedendo al ripristino.

Ripristino non avvenuto, considerato che dopo 40 minuti di calvario sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per liberare i cittadini – molti dei quali colti da malore – segando una ringhiera di ferro per consentirne il deflusso, dopo un rocambolesco recupero su un dirupo pieno di sassi. Non si è vista una navetta, né un responsabile Atac che gestisse l’evento di crisi. Perfino una 90enne completamente spaesata è stata lasciata sola, senza neanche il conforto dei medici presenti con la Croce Rossa e un’ambulanza privata che portava però impresso, il numero 118 sulla fiancata. Questa è la Capitale che si prepara al Giubileo.

Più informazioni su