Seguici su

Cerca nel sito

Aperto il bando per l’emergenza abitativa 2014

Due tipologie di requisiti: l’integrazione parziale del canone e il sostegno all’accesso ad immobili in locazione

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Comune di Fondi rende noto che è aperto il bando per il sostegno economico a soggetti in condizione di emergenza abitativa per l’annualita’ 2014. In attuazione del programma regionale 2013 di azioni per le emergenze abitative, il Comune promuove interventi per supportare situazioni di disagio e di emarginazione sociale delle famiglie, a seguito di sfratto esecutivo e/o di impossibilità a provvedere al pagamento dei canoni di locazione, a causa della perdita o riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare. Destinatari degli interventi sono sia i cittadini italiani o di uno Stato Ue che i cittadini di uno Stato non aderente all’Ue, in possesso di regolare permesso di soggiorno. Due sono le tipologie d’intervento.

La prima concerne contributi economici finalizzati all’integrazione parziale del canone di locazione previsto da regolare contratto registrato, a favore di soggetti che, per condizioni reddituali e socio-economiche determinate e certificabili, hanno difficoltà a garantire il regolare pagamento del canone di locazione dovuto. I richiedenti collocati in graduatoria in posizione utile hanno diritto al sostegno economico per l’integrazione del canone di locazione riferito all’anno 2014, per un periodo massimo di 6 mesi, fino ad esaurimento del finanziamento.

La seconda tipologia è relativa ad interventi economici a sostegno dell’accesso ad immobili in locazione sul mercato residenziale privato, a favore di: soggetti in condizioni di emergenza abitativa in quanto privati dell’alloggio per morosità incolpevole o destinatari di atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida; soggetti che, disponendo di un reddito Isee inferiore al valore del canone, si trovano in situazione documentata di morosità incolpevole e a rischio di avvio di procedure esecutive di rilascio dell’alloggio; soggetti separati legalmente o con procedimento in corso di separazione legale dal coniuge assegnatario dell’alloggio, da non oltre 12 mesi antecedenti la data di pubblicazione dell’avviso, che abbiano lasciato la casa coniugale o siano in procinto di lasciarla.

Per “morosità incolpevole” si intende l’impossibilità di corrispondere il canone di locazione per assenza, insufficienza o sostanziale riduzione delle risorse finanziarie, a causa di condizioni soggettive, debitamente documentate, che limitino notevolmente la capacità reddituale del nucleo familiare, verificatesi nei 12 mesi antecedenti la data di pubblicazione dell’avviso. I richiedenti collocati in graduatoria in posizione utile hanno diritto ad un sostegno economico per il pagamento del deposito cauzionale dovuto per la sottoscrizione di un nuovo contratto di locazione e ad una integrazione del canone fino al 50%, per un massimo di 6 mesi.

Tra i requisiti per l’ammissione ai contributi figurano la residenza da almeno cinque anni nel Comune di Fondi; la titolarità da parte del richiedente di un contratto di locazione ad uso abitativo primario per un alloggio sito nel Comune di Fondi, stipulato ai sensi dell’ordinamento vigente e regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate; non essere assegnatario, da parte anche di un solo componente del nucleo familiare, di unità immobiliari realizzate con contributi pubblici o con finanziamenti agevolati, in qualunque forma concessi dallo Stato o da enti pubblici; non essere assegnatario e/o titolare di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica destinato all’assistenza abitativa, da parte anche di un solo componente del nucleo familiare.

Il Comune liquiderà il contributo direttamente al proprietario dell’alloggio, a parziale copertura della morosità accumulata dall’inquilino e/o delle spese per la stipula di un nuovo contratto di locazione.Alla domanda dovrà essere allegata specifica documentazione, tra cui il regolare contratto di locazione ad uso abitativo debitamente registrato; la copia delle ricevute del canone di locazione pagate per l’anno 2014; l’attestazione Isee in corso di validità; le certificazioni attestanti l’invalidità nel caso di presenza di una o più persone invalide nel nucleo familiare.

La domanda di partecipazione al bando, compilata sui modelli messi a disposizione dal competente Ufficio comunale e sottoscritta da richiedente, deve essere presentata entro e non oltre 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso pubblico al Comune di Fondi, III Settore – Servizi alla Persona, piazza Municipio.

Più informazioni su