Seguici su

Cerca nel sito

I numeri della prima edizione del Festival delle Emozioni 

"Terracina d'amare" ha dimostrato di ricevere e di meritare le emozioni di tutti

Più informazioni su

Il Faro on line – “Da pochi giorni si è conclusa la prima edizione del Festival delle Emozioni. Per noi del Consorzio turistico Terracina d’amare, è stato un grande successo non solo per la presenza dei numerosi visitatori incuriositi ed interessati, ma soprattutto per il clima positivo ed entusiasta con il quale il territorio, le associazioni, le istituzioni ed i professionisti, hanno accolto il progetto e partecipato attivamente per la sua riuscita.Il pubblico, nonostante fosse la prima edizione di una manifestazione così diversa e inusuale nel territorio, ha dimostrato un forte desiderio di conoscenza ed una grande apertura verso nuove proposte e confini culturali”.

“Per l’occasione – prosegue la nota del consorzio – diversi luoghi e monumenti della città sono stati aperti al pubblico offrendo la possibilità, anche ai terracinesi stessi, di visitare luoghi non sempre accessibili, come la splendida e suggestiva terrazza di Palazzo Braschi, l’Auditorium di San Domenico o il Tempio di Giove in versione notturna.Un altro grande successo, per il Consorzio Terracina d’amare, è rappresentato sicuramente dal numero dei volontari e delle Associazioni che hanno lavorato con costanza e perseveranza, sono state energie fondamentali che hanno animato per quattro giorni il Festival delle Emozioni”.

“Terracina d’amare, tutti gli imprenditori che la sostengono, sta dimostrando con il suo modello di fare rete, che non mira semplicemente a salvaguardare i pur legittimi interessi delle proprie imprese, ma sta proponendo nuovi modelli di sviluppo che mirano ad innovare la gestione di un territorio, partendo dal coinvolgimento di tutte le forze sane e professionali che condividono il percorso, che porterà duraturi benefici per la città ed i cittadini. Nelle prossime settimane – conclude la nota – sarà organizzata una tavola rotonda per fare un bilancio dell’edizione passata e valutare con tutti i passi da compiere per l’organizzazione dell’edizione del 2016. È già tempo di guardare al futuro della manifestazione e, attingendo sapere dall’esperienza appena conclusa si ricomincerà, a breve, a lavorare per nuovi ed entusiasmanti appuntamenti, a partire già dal prossimo autunno.Buone emozioni!”.

Più informazioni su