Seguici su

Cerca nel sito

I vettori esprimono preoccupazione sulla riduzione di operatività dello scalo

Si teme che molti passeggeri dei voli cancellati si presentino comunque in Aeroporto

Più informazioni su

Il Faro on line – Le Associazioni dei Vettori che operano a Fiumicino (Aoc – Comitato Operatori Aeroportuali , Assaereo, Comitato Utenti ed Ibar) esprimono fortissima preoccupazione per l’ulteriore limitazione della capacità dello scalo a partire dalla mezzanotte di domani 12 giugno. A tutt’oggi le Compagnie Aeree non hanno ricevuto le indicazioni indispensabili per informare i propri clienti in maniera corretta e tempestiva; raccomandano pertanto ai passeggeri in partenza nel weekend di presentarsi in aeroporto con largo anticipo rispetto all’ orario di partenza del volo, utilizzando laddove possibile i sistemi di web check-in. 

Si teme infatti che molti dei passeggeri prenotati sui voli cancellati, a causa del brevissimo preavviso accordato prima della chiusura di un intero terminal, potrebbero presentarsi comunque in aeroporto; in tal caso la carenza di disponibilità alberghiera e la grave congestione dei punti di ristoro in aeroporto renderebbero alquanto problematica la attività di assistenza ai passeggeri prescritta dalla normativa vigente. 

Le Compagnie Aeree lamentano inoltre la contraddittorietà dei provvedimenti sin qui assunti in merito alla capacità dell’ aeroporto e la frammentazione delle responsabilità che, dall’ormai lontano 7 maggio, stanno rendendo, anche a dispetto delle risorse supplementari messe in campo, estremamente difficile il loro lavoro ed inferiore alle aspettative la esperienza di viaggio dei loro clienti. I Vettori si sentono in dovere di scusarsi con tutti i passeggeri per il protrarsi di un disagio derivante da decisioni totalmente al di fuori del loro controllo.

Più informazioni su